Trump, l’avvertimento della Cina: se va avanti così sarà guerra

La Cina avverte gli Stati Uniti: se ci bloccate l’accesso al Mar Cinese Meridionale ci sarà una guerra su vasta scala.

Nuove tensioni tra Cina e Stati Uniti a causa della questione delle isole artificiali costruite nelle acque contese. Nei giorni scorsi, infatti, il nuovo segretario di Stato nominato da Donald Trump, Rex Tillerson, ha affermato che presto gli Stati Uniti dovranno agire per far capire alla Cina che le costruzioni sulle isole, che ospiterebbero infrastrutture navali e militari, devono cessare.

Non è tardata la risposta della Cina, che non ha escluso l’ipotesi di uno scontro militare tra i due Paesi. Infatti, nonostante la reazione ufficiale cinese sia stata piuttosto moderata (“La situazione nel Mar Cinese Meridionale è pacifica” ha dichiarato il portavoce del Ministro degli Esteri), i media cinesi sono convinti che l’atteggiamento statunitense porterà ad una guerra tra Cina e USA. Una guerra che in tal caso sarebbe su larga scala e che potrebbe coinvolgere anche altri Paesi.

“Se il team diplomatico dell’amministrazione Trump continuerà a definire le relazioni sino-americane seguendo la linea attuale, le due parti hanno tutto l’interesse a prepararsi per uno scontro militare”, si legge in un editoriale del Global Times.