Sciopero mezzi Roma 16 giugno 2017: orari, fasce di garanzia e linee a rischio

Roma: venerdì 16 giugno è in programma lo sciopero dei mezzi pubblici (autobus, tram, circolari) e dei treni: orari, fasce di garanzia, motivazioni delle proteste e informazioni su ATAC, TPL e Trenitalia.

Sciopero mezzi Roma venerdì 16 giugno 2017, ecco tutto gli ultimi aggiornamenti e notizie sul blocco dei trasporti in programma nella Capitale e in tutta Italia: orari, fasce di garanzia e linee a rischio.

Roma è una città bellissima, ma è anche quella in cui c’è la maggior concentrazione di scioperi dei mezzi pubblici e dei trasporti. Per chi solitamente usa i mezzi pubblici o i treni per andare a lavoro o all’Università, gli scioperi sono un vero e proprio incubo. Infatti, ogni volta che a Roma c’è lo sciopero dei mezzi è quasi impossibile muoversi per la città.

Purtroppo non ci sono buone notizie, perché venerdì 16 giugno 2017 sarà una giornata che si preannuncia ricca di disagi a causa dello sciopero generale e nazionale in programma in tutta Italia che metterà a serio rischio la circolazione dei trasporti nella Capitale.

Allo sciopero hanno aderito  le principali sigle sindacali, comprese quelle a cui aderiscono i lavoratori nel settore del trasporto pubblico di Roma. Possibili disagi quindi sulle linee di autobus e metro gestite da ATAC, sulla circolazione dei mezzi TPL e su quella dei treni. Ecco tutte le informazioni sui singoli orari e fasce di garanzia.

Sciopero mezzi Roma 16 giugno 2017: fasce di garanzia e orari

Lo sciopero di venerdì 16 giugno durerà per tutta la giornata.

Fortunatamente, anche quando lo sciopero dei mezzi dura tutta la giornata, non rischiate di restare a piedi perché Trenitalia, Atac e TPL assicurano dei servizi minimi di trasporto nelle fasce di garanzia.

Infatti, in seguito a degli accordi raggiunti con le Organizzazioni sindacali, e ritenuti idonei dalla Commissione di Garanzia, è stato stabilito che in caso di sciopero del trasporto locale devono essere garantiti i servizi essenziali nelle fasce di maggior frequentazione. Nel dettaglio, le fasce di garanzia sono:

TRENITALIA

  • la mattina, dalle 06:00 alle 09:00;
  • la sera, dalle 18:00 alle 21:00.

ATAC

  • da inizio servizio alle 08:30;
  • dalle 17:00 alle 20:00.

Roma, sciopero mezzi pubblici Atac

Lo sciopero dei mezzi Atac è il più temuto dai cittadini di Roma. Infatti, l’Atac S.p.A. gestisce la maggior parte del trasporto pubblico della Capitale, circa l’80%. Da quando l’Atac S.p.A si è fusa con Met.Ro S.p.A e Trambus S.p.A, gennaio 2010, questa è diventata il primo gruppo di trasporto in Italia poiché ogni giorno serve un’area complessiva di 1285 chilometri quadrati.

Nel dettaglio, in caso di sciopero dei mezzi pubblici Atac, potrebbero subile rallentamenti le linee:

  • dei mezzi di superficie come autobus, filobus, tram e mezzi elettrici;
  • metropolitane, linea A, B e C;
  • ferrovie regionali;
  • servizi dedicati alle scuole e ai diversamente abili; ·
  • parcheggi di scambio e sosta tariffata su strada per favorire l´integrazione tra il trasporto pubblico e il mezzo privato; ·
  • linee turistiche.

Roma, sciopero dei mezzi TPL 

Spesso lo sciopero dei mezzi di Roma coinvolge il personale di Roma TPL Scarp. Non tutti però sanno di cosa si tratta e quali mezzi pubblici di Roma potrebbero restare fermi in questi casi.

Roma TPL è il secondo gestore del trasporto pubblico della Capitale e opera principalmente nelle zone periferiche. Attivo dal 2010 dopo essersi aggiudicata l’appalto con Roma Capitale, Roma TPL copre il 20% del servizio di trasporto su autobus svolto a Roma. Quindi, in caso di sciopero dei mezzi pubblici di Roma TPL i disagi non dovrebbero essere molti perché riguarderanno solamente il 20% delle linee autobus di Roma.

Roma TPL però annovera come soci pariteteci anche altre aziende come Umbria Mobilità, Cotri, e VR Marrozzi, quindi nei casi di sciopero anche i servizi garantiti da queste società potrebbero subire dei rallentamenti.

In totale la Roma TPL ha circa 440 autobus attivi nella Capitale e gestisce circa 83 linee periferiche. Ecco quali sono quelle che in caso di sciopero dei mezzi a Roma potrebbero subire dei rallentamenti sulla circolazione o potrebbero addirittura essere annullate:

  • 08-011-013-017-018-022-023-024-025-027-028-030-031-032-035-036-037-039-040-041-042-044-048-049-050-051-053-054-055-056-059-066-078-086-088-135-146-213-218-226-235-314-339-340-343-344-349-404-437-441-444-445-447-502-503-505-543-546-548-552-557-657-660-663-665-701-702-710-711-720-721-763-764-767-771-775-777-778-787-789-808-889-892-907-908-912-914-982-985-992-993-998-999-013D-040F-041F-088F-701L-703L-C1-C19-ANTICA-C6.

Sciopero mezzi Roma: perché sono frequenti? Le motivazioni

Quando si parla di motivazioni dello sciopero bisogna trattare caso per caso. Ad esempio, le motivazioni per cui scioperano i lavoratori di Trenitalia sono diverse e coinvolgono molti settori critici dell’azienda. In particolare, lo sciopero dei treni viene fatto per protestare contro l’assenza di nuovi contratti e per richiedere una diminuzione dei carichi di lavoro. Le motivazioni sono più o meno le stesse di quelle del personale Atac e TPL.

Inoltre, alcune volte le proteste hanno riguardato il Jobs Act, la politica economica del Governo Renzi, l’abolizione dell’articolo 18, le privatizzazioni e le grandi opere che sono dannose per il territorio. Infine, non bisogna dimenticare le novità introdotte dalla Legge Fornero sul fronte delle pensioni. Questo è un argomento che unisce tutte le tipologie di lavorati ed una dei fattori per cui spesso viene proclamato lo sciopero dei mezzi a Roma.