Yara Gambirasio, la madre di Bossetti difende il figlio: ecco la verità sul DNA

Svolta nel delitto di Yara Gambirasio: la madre di Massimo Bossetti ha smentito di aver avuto una relazione extra coniugale con Giuseppe Guerinoni. E adesso?

Colpo di scena nel caso di Yara Gambirasio.

Ester Arzuffi, madre di Massimo Bossetti l’uomo condannato all’ergastolo per l’omicidio della giovane, ha rilasciato alcune sorprendenti dichiarazioni con cui, probabilmente, spera di far cadere le accuse ai danni del figlio.

La donna, intervistata al Tg La7, ha rivelato che su di lei ci sarebbe stata una fecondazione assistita a sua insaputa. Infatti, la Arzuffi ha ribadito di non essere stata con Giuseppe Guerinoni, l’uomo che potrebbe essere il padre di Bossetti, e che probabilmente su di lei c’è stata la fecondazione assistita praticata da un ginecologo da cui andava, che però non avrebbe detto nulla né a lei né a suo marito.

Secondo quanto rivelato dalla donna, nel periodo in cui non riusciva ad avere figli il dottore le disse che bisognava “dare uno spunto in più per aiutare gli spermatozoi di suo marito”. “Ed è lì che mi ha inserito un liquido freddissimo”, ha rivelato la donna.

Ma perché la Arzuffi se ne esce solo adesso con questa storia e non ha parlato nel corso dell’udienza dove si era avvalsa della facoltà di non rispondere? “In quei giorni mi sentivo addosso i media, e per rispetto di mio marito e dei miei figli ho preferito non rispondere”, ha dichiarato la donna. Adesso però potrebbe essere troppo tardi, anche perché le sue dichiarazioni potrebbero non essere sufficienti per salvare Bossetti da una condanna ormai certa.