Cani in spiaggia, si possono portare? Le regole da seguire per evitare multe

Portare i cani alla spiaggia si può? Ecco tutto quello che c’è da sapere prima di recarsi al mare con il proprio animale.

Cani in spiaggia? La prima cosa importante da sapere, prima di portare un animale in spiaggia d’estate, è che sono previste multe molto salate per chi non rispetta le regole.

Basti pensare che l’anno scorso l’Aidaa (ovvero l’Associazione italiana difesa animali e ambiente) ha constatato che ci sono state oltre 5mila multe di circa 200 euro l’una per i proprietari che si erano permessi di portare il proprio cane in spiaggia durante la stagione estiva.

Detto questo, andiamo a capire bene come comportarsi se abbiamo intenzione di portare con noi il cane in spiaggia. Quali sono le norme che regolano questo divieto? Ve le diciamo subito.

Si possono portare i cani in spiaggia?

Partiamo dal presupposto che ad oggi, estate 2017, non esiste ancora una legge, in Italia, che regoli l’accesso degli animali in spiaggia. Detto questo, vale comunque la regola generale per l’accesso degli animali nei luoghi pubblici, ovvero l’obbligo di guinzaglio e/o museruola, dove prescritto.

Bisogna quindi fare riferimento alle leggi o alle ordinanze regionali, perché queste variano in base alle Amministrazioni comunali o alla Capitaneria di Porto del luogo in cui ci troviamo.

In generale, comunque, è necessario che il Comune emetta un divieto per iscritto che vieti l’accesso in spiaggia ai bagnanti che hanno con sé un animale. Se questo divieto non c’è, tutti possono portare il proprio cane in spiaggia.

Cani in spiaggia

Tale divieto, fra l’altro, deve essere motivato: il Comune deve specificare gli orari di tale divieto, che deve essere firmato dal sindaco o da un assessore delegato e deve essere pubblicato sugli albi pretori dei singoli comuni.

Nonostante questo, recentemente il Tar del Lazio ha emesso una sentenza che dice esplicitamente che il Comune non può emettere un’ordinanza nella quale vieta l’ingresso alle spiagge libere dei cittadini che hanno un animale.

In Toscana, invece, l’accesso dei cani in spiaggia è regolato dalla legge che fa riferimento ai giardini, parchi e luoghi pubblici: l’ingresso ai cani è consentito, purché non ci sia un cartello che lo vieta e in ogni caso con guinzaglio e museruola.

Cani in spiaggia: cosa dice la legge?

Per quanto riguarda le spiagge private o adibite ad ospitare gli animali, si devono seguire una serie di precauzioni: la zona dedicata agli animali deve essere recintata e attrezzata, in modo che l’animale possa bere ed essere lavato. I proprietari, inoltre, devono sempre portare con sé il libretto sanitario del cane, per dimostrare che ha il microchip ed è stato vaccinato.

Il mare, comunque, resta sempre un’area dove il cane non può entrare, dato che per una questione di igiene potrebbe espletare i suoi bisogni dove anche i bambini fanno il bagno. Il punto è un altro: siamo davvero sicuri che inquini più un cane rispetto a quello che lascia in mare e in spiaggia un essere umano?