Passaporto per cani e gatti: come fare i documenti indispensabili per i viaggi all’estero

Passaporto per cani e gatti: ecco tutte le procedure necessarie per andare in vacanza all’estero assieme ai nostri amici a quattro zampe.

Passaporto per cani e gatti? Sono molti gli italiani che, anziché abbandonare o lasciare a casa da soli i propri amici animali, preferiscono portarseli dietro anche in occasione di un viaggio all’estero.

Cani e gatti

Spesso, però, i padroni non hanno molto chiaro cosa significhi far salire un cane o gatto in aereo, motivo per cui vi rinunciano senza nemmeno informrsi per bene. In questo articolo faremo un po’ di chiarezza sull’argomento.

Passaporto per cani e gatti, come fare il documento?

Se si pensa di partire per un viaggio all’estero in compagnia del proprio animale domestico è buona regola organizzarsi per tempo, dato che per avere i documenti necessari per i nostri amici animali ci vuole un po’ di tempo.

La fortuna è che molte strutture, anche estere, si stanno organizzando per ricevere sia i padroni che gli animali, ma ci sono dei documenti indispensabili che bisogna fare prima di partire con il proprio cane o gatto: il passaporto per i Paesi dell’Unione Europea e di un certificato di espatrio per tutti gli altri Paesi.

Non solo, perché a patto che non partecipiate a competizioni, mostre o eventi sportivi all’estero con i vostri amici amici a quattro zampe, potrete portare al massimo 5 animali domestici con voi.

Come si fa il passaporto per cani e gatti

Diciamo subito che in Italia il passaporto per gli animali è rilasciato dai servizi veterinari dell’azienda sanitaria locale, ovvero presso tutti gli sportelli abilitati all’anagrafe canina di tutte le ASL del Lazio, indipendentemente dalla residenza del padrone dell’animale.

Ovviamente tutti gli animali per i quali si richiede il passaporto devono avere il microchip e devono essere stati vaccinati per l’antirabbica.

Entrando nello specifico, è necessario che tale vaccinazione sia stata eseguita su un animale che abbia almeno 12 settimane di età e che siano trascorsi almeno 21 giorni dalla prima somministrazione del vaccino antirabbico.

Nel momento in cui si va a fare la richiesta è d’obbligo portare con sé il proprio cane per la lettura del microchip.

Quanto costa fare il passaporto per cani e gatti

Il costo per il rilascio del passaporto per cani e gatti è di 19 euro circa, che comprendono la verifica del microchip, della registrazione delle vaccinazioni ed eventuali altri eventi sanitari.

Nel caso in cui sia necessaria la visita clinica, al costo si aggiungono 15 euro. Il passaporto, in ogni caso, è gratuito per gli animali dati in dotazione dai canili sanitari e canili rifugio.

Per i Paesi extra UE, invece, viene usato un certificato internazionale, ma è comunque d’obbligo aver fatto prima il passaporto europeo. Il certificato varia in base alla nazione dove ci si reca, quindi meglio informarsi per tempo presso le ASL o le autorità consolari del Paese per avere una panoramica delle regole che sussistono al momento della partenza.