Saldi estivi 2017: quando iniziano in tutta Italia? Calendario per ogni regione

Che giorno iniziano i saldi estivi 2017? Ecco il calendario completo con le date di inizio e fine dei saldi nelle grandi città come Roma, Milano e Napoli.

Quando iniziano i saldi estivi 2017?

L’estate sta per cominciare e con lei stanno per arrivare i tradizionali saldi estivi. Un’ottima opportunità per fare shopping risparmiando, acquistando il costume o il vestito che tanto desiderate ma che al momento non potete permettervi perché costa troppo.

Ancora qualche giorno e poi risparmiare sarà possibile: l’inizio dei saldi estivi è fissato al 1° luglio 2017 in tutta Italia. La data di inizio è la stessa per ogni regione, ma la durata può variare a seconda della zona; in linea generale comunque i saldi dureranno per circa due mesi, quindi avrete tempo fino alla fine di agosto per acquistare tutto quello che desiderate ad un prezzo scontato.

A tal proposito in questi giorni la Guardia di Finanza ha ricordato ai consumatori che i saldi sono obbligatori solamente per quei prodotti di carattere stagionale; non è possibile quindi pretendere lo sconto sulle nuove collezioni o sugli articoli di abbigliamento autunno-inverno 2017. Ma anche il venditore è tenuto a rispettare determinate regole: ad esempio, questo è obbligato ad applicare alla cassa lo stesso sconto dichiarato sul cartellino.

In caso contrario, naturalmente se il prezzo è più alto di quello che si pensava, il consumatore non deve esitare a contattare la Polizia annonaria, l’organo che si occupa di accertare la regolarità delle attività commerciali, del proprio Comune di appartenenza.

Inoltre, è bene ricordare che anche i capi di abbigliamento venduti nel periodo dei saldi vanno sostituiti se difettosi o se non vanno bene per qualsiasi altro motivo.

Calendario inizio e fine saldi 2017

Siete curiosi di sapere quando iniziano e finiscono i saldi nella vostra Regione? Le date sono state svelate da settimane, ecco l’elenco completo:

  • Abruzzo: dal 1 luglio al 30 agosto 2017
  • Basilicata: dal 1 luglio al 2 settembre 2017
  • Calabria: dal 1 luglio al 1 settembre 2017
  • Campania: dal 1 luglio al 30 agosto 2017
  • Emilia-Romagna: dal 1 luglio al 30 agosto 2017
  • Friuli-Venezia-Giulia: dal 1 luglio al 30 settembre 2017
  • Lazio: dal 1 luglio per 6 settimane
  • Liguria: dal 1 luglio al 15 agosto 2017
  • Lombardia: dal 1 luglio al 30 agosto 2017
  • Marche: dal 1 luglio al 1 settembre 2017
  • Molise: dal 1 luglio al 30 agosto 2017
  • Piemonte: dal 1 luglio per 8 settimane non consecutive
  • Puglia: dal 1 luglio al 15 settembre 2017
  • Sardegna: dal 1 luglio al 30 agosto 2017
  • Sicilia: dal 1 luglio al 15 settembre 2017
  • Toscana: dal 1 luglio al 30 agosto 2017
  • Umbria: dal 1 luglio al 30 agosto 2017
  • Valle D’Aosta: dal 1 luglio al 30 settembre 2017
  • Veneto: dal 1 luglio al 31 agosto 2017

Saldi estivi: i consigli per il consumatore

Il Codacons, associazione dei consumatori, ha scritto un decalogo con le regole che bisogna rispettare per non incorrere in una fregatura. Infatti, anche se i saldi estivi sono una buona opportunità per risparmiare ci sono molte probabilità di essere “fregati” a causa del comportamento poco corretto da parte dei commercianti.

Ecco quali sono le 10 regole per “sopravvivere” ai saldi:

  1. Conservare lo scontrino: anche se in saldo la merce si cambia! Se il cambio non è possibile allora il cliente ha diritto alla restituzione dei soldi spesi;
  2. Vendite di fine stagione: controllate sempre che l’articolo in saldo sia di questa stagione. I commercianti infatti non possono approfittare degli sconti per vendere la merce invenduta che si trova nei fondi del magazzino;
  3.  Controllate il prezzo: molti commercianti sono soliti alzare il prezzo di un capo di abbigliamento a pochi giorni dall’inizio dei saldi, così da non essere troppo danneggiati dagli sconti obbligatori. A tal proposito il Codacons consiglia ai consumatori di andare nei negozi qualche giorno prima, di scegliere quello che interessa e di segnare il prezzo: in questo modo accorgersi dei “furbetti” sarà più semplice;
  4.  Non acquistate tanto per farlo, andate a fare shopping con le idee ben chiare;
  5. Diffidate dagli sconti che superano il 50%, soprattutto se fatti nelle prime settimane dei saldi;
  6. Acquistare solo nei negozi di fiducia e la merce della quale si conosce la provenienza;
  7. Pretendete di pagare con il bancomat, perché i commercianti sono obbligati ad accettare questa forma di pagamento anche nel periodo dei saldi;
  8. Controllate sempre che il cartellino indichi il prezzo originario del prodotto, il saldo applicato e il nuovo prezzo;
  9. La prova in negozio dei vestiti resta a discrezione del commerciante;
  10.  Per qualsiasi informazione potete rivolgervi al Codacons, oppure chiamare i vigili urbani.