Sciopero dei tassisti, martedì maxi agitazione a Roma. Quando terminerà?

Sciopero dei taxi: clima teso in tutta Italia. A Milano conducente Uber aggredito con delle uova, mentre domani a Roma ci sarà un incontro con il Ministro Del Rio per provare a raggiungere un accordo.

Sciopero dei taxi: la Capitale si prepara per accogliere centinaia di tassisti.

Infatti, nella giornata di domani i tassisti di tutta Italia si daranno appuntamento a Roma, nello stesso giorno in cui alla Camera di discuterà del Milleproroghe e dell’emendamento pro Uber.

I tassisti promettono battaglia e difficilmente la situazione si ristabilirà entro pochi giorni se il Governo non farà un passo indietro sulla norma che deregolamenta il settore favorendo Uber.

La situazione intanto a Milano si fa preoccupante; nella giornata di oggi, infatti, alcuni tassisti hanno imbrattato l’auto di un autista a noleggio con delle uova. L’uomo ha risposto estraendo una pistola, che poi si è rivelata un giocattolo. Questo è comunque l’ennesimo episodio di aggressione contro un conducente Uber, segnale che il clima è teso e che la situazione potrebbe degenerare da un momento all’altro.

La speranza è che domani possa essere il giorno che metta fine allo sciopero dei tassisti, poiché una delegazione verrà ascoltata al Ministero delle Infrastrutture dal ministro del Rio. Nella Capitale, dove da cinque giorni i taxi sono in sciopero, ci sarà anche un presidio davanti alla Camera dove nel frattempo si comincerà a discutere del Decreto Milleproroghe.

Insomma, domani potrebbe essere una giornata da dentro o fuori, con i tassisti che si dicono preoccupati per il modo in cui è stata realizzata la modifica legislativa che porterà notevoli vantaggi ai conducenti Uber.