Scissione PD: ecco come si chiamerà il nuovo Partito della minoranza

Partito Democratico: al via la scissione. Ecco come si chiamerà il nuovo partito di Emiliano, Rossi e Speranza.

Partito Democratico, dopo l’assemblea di domenica non sembrano esserci più dubbi: la scissione si farà, con la minoranza che ha incolpato Renzi per non aver ascoltato le loro richieste.

Quindi, mentre Renzi avrà il Partito Democratico tutto nelle sue mani, i suoi detrattori si riuniranno formando un nuovo partito, di cui La Repubblica ha svelato il nome in anteprima.

Secondo le indiscrezioni, il nome del nuovo partito è stato deciso dagli scissionisti al termine dell’assemblea del PD che ha segnato la scissione. Nel dettaglio, Michele Emiliano, Enrico Rossi, Nico Stumpo, Roberto Speranza e Francesco Boccia hanno deciso di chiamare il partito degli scissionisti Nuova Sinistra diritti e lavoro, oppure Centro Sinistra diritto e lavoro.

Niente Nuovo Ulivo, come qualcuno aveva ipotizzato, poiché c’è da rispettare il copyright e perché non si vuole rievocare la caduta di Prodi.

Ma cosa succederà in parlamento? Probabilmente saranno circa 22 i deputati bersaniani in uscita dal PD. Questi dovrebbero unirsi al gruppo di quei 16 che firmarono per la candidatura di Scotto alla segreteria di Sinistra Italiana.

Al Senato invece non ci sono membri del gruppo Scotto, mentre i bersaniani dovrebbero essere circa 15. Un numero sufficiente per permettere la formazione di un gruppo autonomo che possa ottenere i finanziamenti destinati alle forze parlamentari.