Sondaggi: scendono PD e M5S, salgono Lega e Fratelli d’Italia. Chi al Governo con sistema tedesco?

Nei sondaggi politici di lunedì 29 maggio al Tg La7 di Enrico Mentana, ci si chiede chi andrebbe al Governo ipotizzando il proporzionale tedesco come nuova legge elettorale.

Sondaggi politici? A quanto pare le maggiori forze politiche in Parlamento stanno perdendo qualche consenso in questi ultimi giorni. Stiamo parlando, ovviamente, delle tre grandi forze che compongono Montecitorio, ovvero Partito Democratico, Movimento Cinque Stelle e Forza Italia.

A guadagnare, secondo l’ultimo sondaggio mostrato al Tg La7 ieri sera da Enrico Mentana, sarebbero i partiti di destra che fanno capo a Matteo Salvini (Lega Nord) e Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia).

Chi andrebbe al Governo con la nuova legge elettorale?

In questi giorni si sta parlando spesso della nuova legge elettorale sulla quale stanno discutendo in Parlamento tutte le principali forze politiche. Anzi, sembrerebbe proprio che con il sistema proporzionale tedesco ci sia anche un accordo fra il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle su questo punto.

Il sistema proporzionale tedesco prevede anche una soglia di sbarramento fissata al 5%, motivo per cui solo quattro partiti entrerebbero di diritto in Parlamento, se si votasse domani: Cinquestelle, Pd, Forza Italia e Lega. Anche stavolta, però, non ci sarebbe maggioranza e quindi resteremmo nel pantano dell’ingovernabilità.

Le intenzioni di voto al 29 maggio 2017

Come mostrato nel corso del telegiornale di Mentana di lunedì 29 maggio, le principali forze politiche stanno perdendo qualche consenso in questo periodo. In particolare M5S ha perso lo 0,1%, il Partito Democratico lo 0,2% e Forza Italia, addirittura, lo 0,3%.

Al contrario, rispetto al sondaggio del 22 maggio, hanno guadagnato qualche punticino in più le forze meno centriste. La Lega ha registrato un +0,2%, Fratelli d’Italia un +0,1%, Articolo 1 – MDP un +0,2%, ma anche Sinistra Italiana è in rialzo dello 0,1% rispetto a una settimana fa.

Se le elezioni ci fossero domani e si votasse con il sistema proporzionale tedesco, però, regnerebbe di nuovo il caos, dato che comunque la maggioranza l’avrebbe sì il Movimento di Beppe Grillo (219 seggi alla Camera, solo 208 per il Partito Democratico), ma è anche vero che non si raggiungerebbe la maggioranza per fare un Governo (servono 316 seggi).

Sondaggi politici: Renzi contro Grillo

Quali possibili alleanze si prospettano all’orizzonte per far in modo che ci possa essere una maggioranza in Parlamento con il sistema tedesco? Ebbene, nel sondaggio è stato anche mostrato che se il PD si alleasse con le autonomie arriverebbe a 215 seggi. Molto di più farebbero M5S, Lega e Fratelli d’Italia, che se si alleassero raggiungerebbero addirittura i 313 seggi (e a quel punto ne mancherebbero solo tre per avere la maggioranza assoluta in Parlamento).

Il Partito Democratico non riuscirebbe a governare nemmeno se si alleasse con Forza Italia, AP e autonomie, perché con questa grande coalizione raggiungerebbe “solo” 310 seggi totali, in questo caso sei in meno della soglia necessaria che gli permetterebbe di governare.