Banca dati concorso Polizia 2017: quando e come esercitarsi per la prova preselettiva

La banca dati del concorso per allievi agenti uscirà fra qualche settimana sulla Gazzetta Ufficiale. Ecco qualche consiglio, nel frattempo, per prepararsi alla prova scritta.

Banca dati concorso Polizia 2017: quando esce? Sono in molti a chiederselo, anche perché dopo un’attesa di diversi mesi, è uscito finalmente il bando di concorso per il reclutamento di 1148 allievi agenti della Polizia di Stato.

Concorso Polizia 2017

Sono tantissime le persone che hanno già provato a inoltrare la domanda per partecipare al suddetto concorso. Adesso, però, l’attenzione di tutti si è spostata sulla data d’uscita della cosiddetta banca dati nella quale ci saranno le domande della prova scritta.

Ricordiamo, infatti, che la prima prova del concorso riguarderà argomenti di cultura generale, nonché le materie previste nei programmi della scuola secondaria di primo grado. Di cosa studiare e leggere per prepararsi opportunamente al concorso, ne abbiamo parlato in questo articolo.

Quando esce la banca dati per il concorso Polizia 2017?

Prima di tutto specifichiamo che cos’è questa banca dati di cui parliamo qui. In pratica è un elenco di 6mila domande, dalle quali il Ministero dell’Interno selezionerà quelle per la prova preselettiva del concorso. Nella banca dati, è d’obbligo ricordare, la risposta corretta delle domande è sempre la A.

Nel bando di concorso uscito il mese scorso in Gazzetta, si legge che la banca dati con le damande sarà pubblicata una ventina di giorni prima (rispetto alla prova scritta) sul sito della Polizia di Stato.

Prima del 7 luglio non ci saranno novità, insomma: per quella data, però, verranno svelati i giorni in cui si svolgerà la prova scritta del concorso di Polizia.

Ricordiamo, comunque, che la data della prova scritta deve essere successiva di almeno 15 giorni rispetto alla comunicazione in Gazzetta Ufficiale, motivo per cui è possibile che vengano rispettati i termini indicati da Gabrielli qualche mese fa. Il capo della Polizia ha infatti detto che le prove scritte si terranno presso la Fiera di Roma dal 24 luglio al 12 settembre.

Esercitarsi con la banca dati: come?

Partiamo dal presupposto che l’obiettivo della banca dati non è certamente quello di studiare a memoria tutte e 6mila le domande, anche perché all’interno della prova le risposte verranno messe in un ordine diverso rispetto a quello che trovate nella banca dati. Detto questo, è ovvio che è uno strumento utile per farsi un’idea delle domande che ci saranno.

Il nostro consiglio è di ripassare i programmi delle scuole medie e la base della lingua inglese. Un’ottima soluzione potrebbe essere anche quella di studiare le banche dati dei concorsi precedenti per farvi un’idea di quella che sta per uscire a luglio. In genere, infatti, fra una banca dati e l’altra cambiano circa due terzi delle domande, mentre le altre rimangono tali e quali.