Concorso Polizia 2017: come e dove vedere i risultati della prova scritta

Le prove scritte del concorso polizia 2017 per 1148 allievi agenti si stanno svolgendo alla Nuova Fiera di Roma. Ecco come vedere il proprio punteggio.

Il concorso Polizia 2017 è entrato nel vivo e il 7 agosto sono cominciate le prove scritte alla Nuova Fiera di Roma. In palio, per i tantissimi candidati, ci sono 1148 posti da allievo agente.

Come previsto, il questionario che i vari candidati hanno dovuto affrontare in 60 minuti di tempo è stato realizzato pescando da una banca dati di 6mila quesiti a risposta multipla. I candidati hanno dovuto rispondere a 20 domande inerenti la lingua e letteratura italiana; 16 domande di storia e geografia; 4 domande di scienze; 10 su cittadinanza e costituzione; altri 10 su aritmetica e geometria. Non dimentichiamo, poi, che c’erano anche 10 domande di lingua straniera (inglese o francese) e altrettante che puntavano a stabilire le conoscenze informatiche del candidato.

Dove vedere i risultati della prova scritta del concorso Polizia 2017

Ne sono successe davvero tante nei primi giorni del concorso. Molti candidati, infatti, hanno raccontato di una commissione severissima, che non ha permesso loro di portare né cellulari, né calcolatrici, né tantomeno penne e qualsiasi altro oggetto vietato durante il corso dell’esame. È stato però necessario chiudere un occhio sull’abbigliamento dei candidati, in particolar modo nei confronti di coloro che si sono presentati con i pantaloncini corti, ma complice il grande caldo di questi giorni, sono stati comunque fatti passare.

concorso polizia 2017
La Nuova Fiera di Roma

Chi ha partecipato alla prova scritta del concorso Polizia 2017 sa benissimo che bisognava raggiungere un punteggio di almeno sei decimi per passare alla fase successiva. Con un occhio al trend degli ultimi concorsi, però, si rischiava di uscire già con due errori. I risultati della prova scritta, comunque, sono già disponibili con le correzioni e il relativo punteggio. Le graduatorie definitive si possono controllare qui, sul sito ufficiale della Polizia di Stato.