Concorso Polizia 2018: aggiornamenti prove fisiche, percentuale idonei

Concorso Polizia di Stato 2018: ecco il bilancio dei primi giorni di test. Possibile nuovo scorrimento della graduatoria?

Il concorso per allievi agenti della Polizia di Stato va avanti, con le prime 3.443 posizioni della graduatoria (stilata in base al punteggio ottenuto alla prova scritta) che stanno sostenendo i 5 giorni di test, alla fine dei quali i candidati sapranno se sono idonei oppure no.

I 5 giorni di test, come noto, sono così suddivisi:

  • 1^ giornata: prove fisiche mattina, Minnesota e altri 2 test pomeriggio
  • 2^ giornata: visite mediche e colloquio con lo psicologo pomeriggio
  • 3^ giornata: colloquio psicologo (chi non l’ha fatto nel primo turno);
  • 4^ giornata: test attitudinali, colloquio con il perito e prova divisa pomeriggio;
  • 5^ giornata: perito o prova divisa (dipende dal giorno precedente).

Ad interessare i candidati che sono stati chiamati alle visite – ma anche coloro che sperano in un eventuale scorrimento – è la percentuale di coloro che sono stati dichiarati idonei alle prove.

Il numero preciso degli idonei non è possibile saperlo (i dati sono in possesso del Ministero dell’Interno) ma grazie a dei nostri informatori possiamo darvi una percentuale di questi primi 14 giorni di prove (per i candidati nei posti riservati ai civili).

Numeri che non dovrebbero discostarsi troppo dalla realtà, utili per farsi un’idea di quante possibilità ci sono di rientrare nei primi 1.182 posti.

Idonei test e prove fisiche

Ricordiamo che per ogni turno vengono chiamati 72 candidati; si parte dai risultati più alti delle prove preselettive (10) con età più bassa (18 anni) e si va avanti progressivamente.

Nel dettaglio, secondo i nostri informatori, ad oggi gli idonei sono:

  • 1° turno: 45 idonei;
  • 2° turno: 33 idonei;
  • 3° turno: 42 idonei;
  • 4° turno: 33 idonei;
  • 5° turno: 41 idonei;
  • 6° turno: 33 idonei;
  • 7° turno: 34 idonei;
  • 8° turno: 31 idonei;
  • 9° turno: 36 idonei;
  • 10° turno: 37 idonei;
  • 11° turno: 42 idonei;
  • 12° turno: 40 idonei;
  • 13° turno: 40 idonei;
  • 14° turno: 40 idonei.

Secondo questi dati sono 527 i candidati che hanno ottenuto l’idoneità, su un totale di 1.008 che si sono presentati. Questi numeri non sono ufficiali, anche perché ci sono molte variabili da considerare: candidati ai quali i test sono stati rinviati dall’amministrazione, altri che non si sono presentati per diversi motivi.

Ribadendo quindi che i dati ufficiali li sa solamente il Ministero dell’Interno, possiamo dire che in linea generale sta ottenendo l’idoneità il 50% dei candidati che si presentano ai test.

Andando avanti così, quindi, c’è la possibilità che ottengano l’idoneità abbastanza candidati da poter coprire i posti a disposizione, più altri 500 che saranno idonei ma non vincitori.

Tuttavia, secondo le indiscrezioni sul concorso per allievi agenti della Polizia di Stato l’ipotesi di una seconda chiamata a visita è sempre più probabile; questo perché, sempre secondo indiscrezioni, ci potrebbe essere un nuovo incremento di posti in riferimento al decreto Madia. In questo modo quindi anche i 500 idonei non vincitori del primo turno sarebbero ammessi al corso per allievi agenti della Polizia di Stato prima del previsto.