Concorso Polizia 2017, ultimo giorno di prove: in quanti passano gli scritti?

Le prove scritte del concorso Polizia 2017 finiscono oggi, lunedì 4 settembre, con l’ultima “tornata” di candidati alla Nuova Fiera di Roma. Dopo avervi svelato i risultati aggiornati degli scritti, ci si chiede quante persone passeranno alle prove fisiche e psico-attitudinali.

concorso polizia
La prova scritta del concorso polizia 2017

Quanti candidati passeranno le prove scritte del concorso polizia 2017?

Inizialmente si era detto che solo i candidati con un punteggio non inferiore a sei decimi avrebbero passato le prove scritte del concorso Polizia 2017. In realtà, vista la media voto altissima di questi scritti, solo chi avrà fatto meno di dieci errori totali avrà una qualche possibilità di passare gli esami.

Per sapere il numero esatto di coloro che ce l’hanno fatta, comunque, bisognerà aspettare lunedì 25 settembre, data in cui conosceremo la graduatoria ufficiale e i relativi nomi di tutti i candidati che saranno ammessi alle prove successive.

La media voto degli scritti al concorso Polizia 2017

Come già anticipato, molti candidati hanno fatto pochissimi errori alla prova scritta del concorso Polizia 2017. In totale, secondo i primi dati che ci sono pervenuti dal sito ufficiale della Polizia di Stato, sono stati 800 i candidati che hanno sbagliato una sola risposta, oltre 600 quelli che non hanno commesso neanche un errore.

I numeri dicono pure che quasi 10mila aspiranti allievi agenti hanno commesso meno di 10 errori. Una cifra estremamente alta, insomma, che potrebbe quindi stabilire le soglie di passaggio alle prove successive. In conclusione, chi ha commesso più di dieci errori difficilmente passerà questa prova scritta.

Le prossime prove del concorso Polizia 2017

L’iter che porterà 1148 candidati ad entrare ufficialmente nelle Forze Armate prevede che dopo la prova scritta ci saranno altri tre test. La data del primo, fra l’altro, sarà pubblicata (insieme alla graduatoria degli ammessi) sulla Gazzetta Ufficiale del 25 settembre prossimo.

La prima prova che attende coloro che avranno superato gli scritti è quella di efficienza fisica. A questa seguirà l’accertamento psico-fisico, forse l’esame più difficile di questo concorso. La storia insegna, infatti, che è più difficile passare i test psicologici che la prova scritta e fisica.

Quest’ultima prevede il superamento di una prova di corsa (1000 metri con tempo massimo di 3 minuti e 55 secondi per gli uomini, 4 minuti e 55 per le donne). Poi ci sarà il salto in alto (un metro e 20 per gli uomini, 1 metro per le donne). Infine sarà la volta del sollevamento alla sbarra (in numero di 5 per gli uomini, 2 per le donne). Ovviamente il mancato superamento di anche solo una di queste prove comporterà l’esclusione immediata dal concorso.

Ultimo e non ultimo test che aspetta i fortunati candidati che avranno superato la prova di idoneità fisica, è quello attitudinale. In pratica i candidati dovranno svolgere una serie di test, sia collettivi che individuali, attraverso un colloquio con la Commissione d’esame. Ci saranno test intellettivi per valutare le capacità di ragionamento di ciascun candidato, nonché test di personalità e un questionario biografico, in modo che la Commissione acquisisca tutte le informazioni necessarie relative al carattere e alle esperienze di vita dei potenziali allievi agenti del concorso Polizia 2017.