NoiPA, ufficiali le date di agosto 2017: quando verrà pagato lo stipendio?

NoiPA fa chiarezza sulle date delle emissioni di agosto: ecco quando verrà pagato lo stipendio.

NoiPA ha pubblicato un comunicato con tutte le date di emissione previste per il mese di agosto. Tuttavia nel calendario svelato da NoiPA manca la data più importante, quella relativa alla pubblicazione ordinaria del cedolino di agosto 2017.

Una “dimenticanza” che ha messo in allarme i dipendenti della Pubblica Amministrazione, desiderosi di sapere quando riceveranno lo stipendio. Le date comunicate da NoiPA, infatti, fanno riferimento solamente alle emissioni speciali per il personale del MIUR e per i volontari dei Vigili del Fuoco.

Nessuna indicazione sul pagamento degli stipendi e sull’accredito del conguaglio che per alcuni dipendenti della Pubblica Amministrazione non c’è stato nel cedolino di luglio. A chiarire ogni dubbio, però è arrivata la risposta della stessa NoiPA che ha fatto chiarezza su quando verrà pagato effettivamente lo stipendio.

NoiPA, date di agosto 2017: quando verrà pagato lo stipendio?

Nei giorni scorsi il portale NoiPA ha pubblicato le date relative alle emissioni di agosto 2017. Nel dettaglio, giovedì 17 agosto verrà data la precedenza ai pagamenti urgenti, mentre il giorno successivo – venerdì 18 agosto – ci sarà l’emissione speciale compensi personale MIUR e volontari VV.FF.

Giovedì 31 agosto, invece, è in programma l’emissione ordinaria delle competenze relative alla rata di settembre.

E il cedolino dello stipendio? Come chiarito da NoiPA il versamento dello stipendio come ogni mese è confermato al 23 agosto. Di conseguenza il cedolino dovrebbe essere pubblicato sul portale NoiPA il giorno 21 agosto.

NoiPA ha poi ricordato ai dipendenti pubblici che l’accredito dello stipendio può “risultare differenziato” in base alle varie modalità operative dell’istituto bancario di appartenenza. Entro la fine della giornata del 23 agosto, comunque, tutte le somme saranno disponibili sui conti correnti dei dipendenti della Pubblica Amministrazione.

Con lo stipendio ci sarà il conguaglio?

Per molti dipendenti pubblici a luglio non c’è stato il tanto atteso rimborso Irpef, il conguaglio riconosciuto a coloro che presentando la dichiarazione dei redditi nella quale sono state applicate le detrazioni fiscali sulle imposte dovute hanno ottenuto una cifra a credito.

Il ritardo – come ricordato da NoiPA – dipende dalla tempistica con cui è stato presentato il modello 730.

Infatti, il conguaglio fiscale viene versato da “luglio in poi“, visto che l’Agenzia delle Entrate ha bisogno di tempo per verificare tutti i modelli ricevuti e per questo per le dichiarazioni inviate all’ultimo momento la comunicazione a NoiPA non è stata effettuata per tempo da permettere il versamento del conguaglio con il cedolino di luglio.

Ad agosto però non ci dovrebbero essere altri problemi; il conguaglio ci sarà e sarà pagato il 23 agosto 2017 insieme allo stipendio. L’unica eccezione è rappresentata dalle cifre a credito superiori ai 4.000 euro, per le quali l’Agenzia delle Entrate effettuerà un’ulteriore verifica, prolungando così le tempistiche per l’emissione.