Quanto guadagna un OSS? Differenze stipendi tra Italia ed Europa

Stipendi OSS in Italia e in Europa: ecco quanto guadagna un Operatore Socio Sanitario nel settore pubblico e privato.

Quanto guadagna un Operatore Socio Sanitario?

Come molti di voi sapranno l’OSS è quella figura professionale specializzata nell’assistenza socio sanitaria. Opera negli ospedali pubblici e nelle cliniche private occupandosi dell’igiene personale del paziente, dell’assistenza durante i pasti e di dare supporto alle attività degli infermieri.

Gli OSS però non possono somministrare farmaci, neppure tramite la prescrizione del medico; le cose potrebbero cambiare nel caso in cui il Governo dovesse accogliere il progetto del MIGEP che prevede la nascita del Collaboratore Socio Sanitario, una sorta di OSS 2.0 che dopo aver seguito un corso specializzato potrà occuparsi anche della somministrazione dei farmaci e di piccoli trattamenti medici.

Al momento però le possibilità che ciò accada sono poche, quindi gli OSS devono accontentarsi di quello che è il loro ruolo all’interno del sistema sanitario. Un ruolo che per molti Operatori Socio Sanitari non è ben pagato come dovrebbe.

Lo stipendio di un OSS, infatti, non è molto alto specialmente se si guardano gli stipendi europei per le professioni analoghe.

Ma quanto guadagna realmente un OSS? Fare un calcolo del suo stipendio, come vedremo di seguito, non è semplice perché ci sono vari parametri da considerare.

Ad esempio, gli stipendi sono diversi per chi lavora nel settore pubblico e per chi invece è impiegato nel privato; inoltre anche tra il Nord e il Sud Italia ci sono delle differenze importanti. Facciamo chiarezza analizzando qual è lo stipendio medio di un operatore socio sanitario in Italia per poi fare un confronto con quanto si guadagna negli altri Paesi del panorama europeo.

Quanto guadagna un OSS in Italia?

Il Ministero della Salute ha stabilito che l’OSS è una figura tecnica nel settore della sanità pubblica che rientra nella categoria B del CCNL. Lo stesso contratto nazionale stabilisce che lo stipendio di un OSS impiegato nel settore pubblico è di minimo 1.479 euro; ad oggi però lavorare negli ospedali pubblici è molto difficile mentre per gli OSS ci sono maggiori opportunità di lavoro in ambito privato.

Qui il CCNL stabilisce per gli OSS uno stipendio di 1.436 euro, ma è molto difficile che questo importo venga garantito. Basta iscriversi su un gruppo Facebook frequentato da OSS, infatti, per ascoltare le testimonianze di coloro che in questi anni si sono dovuti accontentare di stipendi di circa 900 euro.

Purtroppo si tratta della maggior parte degli occupati, mentre tanti altri sono ancora alla ricerca di un lavoro fisso e stabile. Ma ci sono anche dei casi in cui lo stipendio di un Operatore Socio Sanitario può superare i 1.500 euro; è raro, ma specialmente in alcune cliniche private nel Nord Italia è possibile.

Infine per fare un calcolo dello stipendio bisogna considerare anche altri fattori, come l’anzianità di servizio e gli straordinari. Quest’ultimi sono una buona fonte di guadagno per gli OSS, soprattutto nel caso in cui si decida di lavorare nelle ore notturne.

Quanto guadagna un OSS in Europa?

Se la situazione per gli OSS in Italia non è delle più semplici, nel resto d’Europa è ben diverso. Infatti, ci sono Paesi dove trovare un lavoro come Operatore Socio Sanitario non è così difficile come da noi e dove si può guadagnare uno stipendio che da noi non viene garantito neppure agli infermieri.

Prima di fare un’analisi degli stipendi europei bisogna precisare che la figura dell’OSS può variare a seconda del Paese; quindi se decidete di trasferirvi perché in Italia non trovate lavoro vi consigliamo di informarvi prima su come fare per ottenere il riconoscimento del titolo nel Paese in cui volete esercitare.

La Germania è una delle mete preferite dagli Operatori Socio Sanitari: qui infatti un OSS, dopo aver ottenuto il riconoscimento della qualifica ottenuta in Italia, guadagna uno stipendio netto di circa 2.000€ e se si aggiungono gli straordinari si può arrivare fino a 2.500€.

Anche in Inghilterra in media si può arrivare a percepire dai 2.000 ai 2.300€, soprattutto nelle grandi città. Cifre da capogiro in Svizzera, dove un OSS può guadagnare fino a 3.000 euro, peccato però che in questo caso ottenere il riconoscimento del titolo è molto difficile.

Bisogna comunque considerare che in questi Paesi anche il costo della vita è più alto e per questo anche l’importo dello stipendio è rapportato.

Quindi rispetto a quanto accade per le altre professioni, come ad esempio per i medici, non c’è molta differenza tra lo stipendio di un OSS in Italia e in Europa; il problema principale del nostro Paese è piuttosto quello che trovare un lavoro fisso come Operatore Socio Sanitario è un’impresa quasi impossibile rispetto ad altre zone d’Europa.