Come superare le prove psico-fisiche del concorso Polizia 2017

Ecco la guida completa con tutto quello che c’è da sapere sulle prove psico-fisiche del concorso Polizia 2017.

Sono state 5.119, in totale, le persone che hanno passato la prova scritta del concorso Polizia e che sono state ammesse alle prove fisiche. Ricordiamo, infatti, che di questi 5.119, 3.443 sono i candidati che dovranno svolgerle per accaparrarsi gli 893 posti in palio riservati ai cittadini italiani.

concorso polizia
La prova scritta del concorso Polizia

Abbiamo raccolto un po’ di domande che circolano in rete in questi giorni e in questo articolo cercheremo di fare il punto della situazione sulle prove che i candidati dovranno affrontare nel 2018. Il calendario delle prove fisiche, infatti, comincia a fine gennaio (dal 29) e continuerà fino al 20 aprile 2018 con gli ultimi candidati.

Per prepararvi al meglio alle prove fisiche, comunque, potete confrontarvi con gli altri candidati all’interno del gruppo Facebook “Concorso Allievi Agenti Polizia di Stato Prove Fisiche”.

Prove fisiche concorso Polizia: tutto quello che c’è da sapere

Partiamo dal presupposto che nessuno vi contatterà per email, per convocarvi alle prove psico-fisiche: dovrete attenervi al diario delle prove pubblicato sul sito ufficiale della Polizia di Stato.

Attenzione, perciò, perché se non vi presenterete il giorno della prova, sarete automaticamente esclusi dal concorso. Andiamo, ora, nel dettaglio, a elencare le varie prove fisiche del concorso Polizia 2017. È ovvio che il mancato superamento di uno degli esercizi determinerà l’automatica esclusione dalla selezione.

Gli esercizi prevedono, per gli uomini, una corsa di 1000 metri in un tempo massimo di 3 minuti e 55 secondi. Salto in alto con altezza di 1,20 m (avrete al massimo tre tentativi) e 5 sollevamenti alla sbarra (continuativi di massimo 2 minuti).

Per le donne il tempo per percorrere la corsa di 1000 metri è di 4 minuti e 55 secondi. Il salto in alto avrà un’altezza di un metro e i sollevamenti alla sbarra saranno solo due.

Cosa bisogna portare il giorno delle prove fisiche del concorso Polizia 2017?

Il giorno delle prove fisiche i candidati dovranno essere vestiti con abbigliamento sportivo adeguato. Dovranno portare con sé un documento di identità valido, nonché un certificato di idoneità sportiva agonistica per l’atletica leggera.

Discorso diverso vale per tutti coloro che sono in congedo o in servizio. Nel primo caso bisogna portare l’estratto della documentazione di servizio relativo al periodo o ai periodi prestati in VFP1, compilato e sottoscritto dall’ufficio militare competente, nonché dal candidato.

Nel secondo caso è obbligatorio portare l’estratto della documentazione relativo a questi ultimi periodi di ferma, compilato e sottoscritto dall’ufficio militare competente e dal candidato. È ovvio che in entrambi i casi i candidati dovranno consegnare copia conforme all’originale degli eventuali titoli.

Prove psico-attitudinali: tutto quello che c’è da sapere

Diciamo subito che i candidati che supereranno le prove fisiche dovranno poi presentarsi, nei due giorni successivi (alle 8 di mattina), presso il Compendio Ferdinando di Savoia, a Roma, in via Castro Pretorio 5 (fermata Termini, metro A e B) per gli accertamenti psico-attitudinali. Si tratta dell’ostacolo forse più spaventoso che attende i candidati prima della fine del concorso.

I candidati dovranno portare con sé i risultati degli esami indicati all’art. 14, comma 2, lettere a), b) e c) del bando, da effettuarsi presso una struttura pubblica o accreditata con il S.S.N., con l’indicazione del codice identificativo regionale. Si ricorda che tutti gli esami devono essere stati eseguiti in data anteriore a tre mesi dal giorno di presentazione alle visite.

I candidati che supereranno gli accertamenti psicofisici dovranno poi presentarsi, nei due giorni successivi, presso il Centro Psicotecnico della Polizia di Stato a Roma, sempre alle ore 8:00, che si trova presso la salita del Forte Ostiense (fermata Marconi, metro B) per essere sottoposti agli accertamenti attitudinali. Spese di viaggio, vitto e alloggio, come al solito, sono a carico dei candidati.

Tutti coloro che hanno cambiato indirizzo di posta elettronica sono tenuti a comunicxarlo a infoconcorsi@poliziadistato.it.