Concorso ATA 2017: scadenza bando I fascia e uscita III fascia. Requisiti, posti e domande

Concorso ATA 2017: scade avreve  il bando di fascia I. Ultimi giorni per le graduatorie permanenti, poi sarà la volta dei bandi per l’iscrizione alla terza fascia. Ecco chi può iscriversi e quali sono i titoli richiesti.


Concorso ATA 2017: requisiti, scadenza bando miur prima fascia, posti disponibile per il nuovo personale. Anche quest’anno il Ministero dell’Istruzione ha messo a disposizione diversi posti per le assunzioni del personale ATA nelle scuole.

L’iter concorsuale però è già entrato nel vivo quindi se siete interessati a questa nuova offerta di lavoro vi consigliamo di non perdere altro tempo e di continuare a leggere quanto segue.

si avvicina la scadenza per l’iscrizione e l’aggiornamento dei punteggi per le graduatorie I^ fascia. Entro la prossima settimana, infatti, bisognerà inviare la domanda, seguendo le indicazioni previste dai bandi pubblicati dagli Uffici Scolastici Regionali, per l’iscrizione alle graduatoria permanenti.

Per il bando per il concorso ATA per l’iscrizione alla terza fascia delle graduatorie, invece, bisognerà attendere l’arrivo dell’estate.

Ma come funziona il concorso ATA di cui tutti parlano? Immaginiamo che molti di voi in questi giorni si siano fatti questa domanda e per questo abbiamo deciso di scrivere questa guida per il concorso ATA con tutte le informazioni di cui avete bisogno. Ecco tutto quello che vi serve sapere.

Concorso ATA 2017: modalità assunzioni e posti disponibili

Il MIUR per quest’anno ha indetto un concorso ATA riservato per 10.801 posti, comprensivi dei 507 accantonamenti per il personale soprannumerario delle province.

Per chi non lo sapesse, quando parliamo di personale ATA non ci riferiamo solamente a quelli da molti conosciuti, erroneamente, con il nome di bidelli. Infatti, la sigla ATA sta per Ausiliari Tecnici e Amministrativi in cui sono comprese diverse aree di intervento nelle scuole: ad esempio, sono personale ATA i collaboratori scolastici, gli assistenti tecnici e gli assistenti amministrativi che lavorano nelle segreterie.

Nel dettaglio, i posti saranno così distribuiti per le varie aree:

  • 6.949 posti da collaboratore scolastico (quelli che in molti definiscono come “bidelli”);
  • 2.103 posti da assistente amministrativo;
  • 790 posti da assistente tecnico;
  • 216 posti da DSGA, cioè da Direttore dei Servizi Generali;
  • 87 posti da cuoco;
  • 81 posti da addetto azienda agraria;
  • 49 posti da guardarobiere;
  • 19 posti da infermiere.

Saranno reclutati coloro che si trovano più in alto nelle graduatorie permanenti, la I^ fascia per intenderci. Queste graduatorie sono aggiornate ogni anno dagli USR in base agli appositi bandi ATA e per ognuno dei profili professionali previsti. Sono utilizzate per il conferimento di incarichi di lavoro permanenti e ci si possono iscrivere coloro che oltre ad avere i titoli previsti  hanno alle spalle 24 mesi di servizio nelle scuole statali, anche se non continuativi.

Per maturare i 24 mesi di servizio, invece, ci si deve iscrivere alla III^ fascia delle graduatorie. L’ultimo aggiornamento risale al 2014, ma quest’anno le iscrizioni apriranno nuovamente grazie al bando che verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale nei prossimi mesi.

Concorso ATA 2017: scadenze bandi I^ fascia

Nei giorni scorsi diversi USR, come indicato dal MIUR, stanno pubblicando i bandi di concorso per l’iscrizione alla prima fascia delle graduatorie ATA con tutte le informazioni su come fare. Dalla data di uscita del bando chi vuole diventare personale ATA ha 30 giorni di tempo per presentare la domanda.

Per le graduatorie permanenti del Lazio, ad esempio, non c’è più tempo per iscriversi perché il termine scadeva oggi. Ci sono ancora dei giorni di tempo, invece, nelle altre Regioni. Di seguito trovate tutte le scadenze, mentre per i bandi di concorso vi basta andare sui siti ufficiali degli Uffici Scolastici Regionali che vi interessano:

  • Liguria: scadenza mercoledì 12 aprile;
  • Veneto: scadenza mercoledì 12 aprile;
  • Umbria: scadenza venerdì 14 aprile;
  • Piemonte: scadenza mercoledì 19 aprile;
  • Campania: scadenza mercoledì 19 aprile;
  • Basilicata: scadenza mercoledì 19 aprile;
  • Calabria: scadenza mercoledì 19 aprile;
  • Lombardia: scadenza mercoledì 19 aprile;
  • Emilia Romagna: scadenza mercoledì 19 aprile;
  • Molise: scadenza mercoledì 19 aprile;
  • Puglia: scadenza mercoledì 19 aprile;
  • Sardegna: scadenza mercoledì 19 aprile;
  • Sicilia: scadenza mercoledì 19 aprile;
  • Toscana: scadenza mercoledì 19 aprile.

 

 

Concorso ATA 2017: iscrizione in graduatoria e aggiornamento titoli

Quindi, il nuovo concorso ATA 2017, che ricordiamo si svolgerà in due fasi (una per la I^ e una per la III^ fascia) è in via di definizione. Chi è già iscritto in graduatoria potrà aggiornare i propri titoli e punteggi, oppure potrà confermare quelli inseriti negli ultimi aggiornamenti compilando l’allegato 2 “Domanda di Conferma” riservata agli iscritti nelle graduatorie del 2014.

Chi non è iscritto, ma ha i titoli per farlo, dovrà compilare la “Domanda di inserimento”.

Nel dettaglio, le modalità di invio della domanda sono le seguenti:

  • I modelli di domanda allegati B1, B2, F e H mediante raccomandata A/R, consegnati a mano o tramite PEC, all’Ambito Territoriale della provincia d’interesse entro i termini previsti dal relativo bando;
  • Il modello di domanda allegato G per la scelta delle sedi delle istituzioni scolastiche tramite le istanze on-line. In questo caso quindi non dovrà essere inviato il modello cartaceo in formato “PDF” prodotto dall’applicazione poiché l’Ufficio territoriale destinatario lo riceverà automaticamente al momento dell’inoltro della domanda.

A questo punto ci resta da vedere una delle cose più importanti del concorso ATA 2017, ovvero i titoli richiesti per l’iscrizione. Ecco una tabella in cui vengono indicati tutti i titoli necessari per candidarsi per i vari profili:

Concorso ATA 2017: uscita bandi III^ fascia

Chi invece non ha maturato i 24 mesi di servizio per iscriversi alle graduatorie permanenti dovrà aspettare fino a quest’estate, quando uscirà il bando per l’iscrizione nella terza fascia. Secondo le ultime notizie sul concorso ATA 2017, il bando dovrebbe uscire entro la fine di luglio.

Chi si trova in questa graduatoria non potrà essere assunto a tempo indeterminato, ma si può essere chiamati per delle supplenze. In questo modo si potrà maturare il requisito dei 24 mesi di servizio, anche non continuativi, necessario per l’iscrizione alla prima fascia.