Graduatorie di Istituto III fascia, il MIUR rinvia le date. Le motivazioni

Iscrizione alle Graduatorie di Istituto di II e III fascia, slitta la fase due: il Ministero dell’Istruzione ha concesso più tempo alle segreterie vista la mole di domande pervenute.

Graduatorie d’Istituto II e III fascia: rinviata la data di inizio della seconda fase, durante la quale i docenti che hanno presentato la domanda di iscrizione potranno compilare il modello B su Istanze Online.

La data di inizio della seconda fase era fissata per il 1° luglio 2017, ma visto l’alto numero di richieste il Ministero dell’Istruzione ha deciso di concedere la proroga richiesta dalle segreterie scolastiche per la valutazione di tutte le domande.

Grazie alla proroga concessa dal MIUR, le segreterie avranno tempo fino al 13 luglio per verificare le domande pervenute, così da aggiornare le Graduatorie di Istituto, sia di seconda che di terza fascia, con i nuovi punteggi.

Di conseguenza la seconda fase per i docenti, quella relativa alla scelta delle scuole, avrà inizio il 14 luglio con la nuova scadenza fissata al 25 luglio. Nessuna notizia, invece, sul fronte della pubblicazione delle graduatorie provvisorie e definitive dopo l’esame dei reclami.

Piccolo ritardo quindi nell’iter che porta all’aggiornamento della II e della III fascia d’istituto, dalla quale si attingerà per le supplenze per i posti vacanti nell’anno scolastico 2017-2018.

Nel frattempo ecco una guida alla seconda fase dell’aggiornamento, con tutte le informazioni su come fare la selezione delle scuole tramite il portale Istanze Online.

Graduatorie d’Istituto III fascia: come funziona la seconda fase

A partire dal 14 luglio i docenti che hanno presentato la domanda di iscrizione – o per l’aggiornamento dei punteggi – per la II e III fascia delle Graduatorie d’Istituto potranno accedere ad Istanze Online per compilare il modello B per la scelta delle istituzioni scolastiche.

Per accedere al portale basta registrarsi e inserire username e password. Qui gli insegnanti troveranno il modello B, il quale va compilato online e inviato esclusivamente tramite la procedura telematica. Non c’è bisogno quindi di stampare il modello, salvo che non vogliate farlo per conservarlo.

Il modello B infatti viene inviato direttamente dalla piattaforma alla scuola capofila alla quale avete presentato il modello cartaceo durante la prima fase. Se vi rendete conto di aver commesso un errore dopo l’invio telematico non disperate; il modello si può ricompilare e reinviare senza darne alcuna segnalazione, poiché le segreterie valuteranno solo l’ultimo modulo inviato entro la data di scadenza.

Se invece il docente dimentica di inviare il modello B, allora concorrerà per le supplenze solamente nella scuola capofila alla quale ha presentato la domanda di iscrizione alle Graduatorie di Istituto. Ricordate comunque di indicare nella domanda il vostro indirizzo email, il quale poi verrà utilizzato per la ricezione delle convocazioni per supplenza.

Per la scelta delle scuole consigliamo la lettura del nostro articolo di approfondimento su come fare per scoprire quali sono gli istituti – e le classi di concorso – con la maggiore disponibilità di posti. Clicca qui per leggere – Graduatorie d’Istituto III fascia: le scuole e le classi di concorso con più posti vacanti.