Vaccini obbligatori per insegnanti, non è ancora finita: l’emendamento torna alla Camera

Vaccini obbligatori per docenti e personale ATA, l’emendamento torna alla Camera. M5S chiede di finanziare i vaccini monocompetenti. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Vaccini obbligatori per insegnanti: dopo la bocciatura al Senato da parte della Commissione Bilancio, l’emendamento torna nelle mani della Camera dei Deputati. Ad annunciarlo, nella giornata di giovedì 13 luglio, l’onorevole Binetti (Udc). Vediamo nel dettaglio che cosa è successo.

Vaccini insegnanti obbligatori
Vaccini obbligatori per gli insegnanti?

Cosa prevedeva l’emendamento bocciato al Senato

Facciamo un rapido ripasso dell’emendamento Vaccini che è stato bocciato al Senato. Tale emendamento, infatti, prevedeva che il personale scolastico già immunizzato venisse esentato da questa obbligatorietà vaccinale.

Cosa succede, però, se un insegnante è vaccinato per una malattia e non per un’altra? Ebbene, il problema di fondo sta nel fatto che i vaccini vengono di consueto somministrati a gruppi, come per esempio l’esavalente.

Cosa accadrebbe, quindi, se un docente fosse vaccinato per la poliomieliete e non per la pertosse? Ad oggi, infatti, non esiste la possibilità di separare le due vaccinazioni se non spendendo un mucchio di soldi. La soluzione sarebbe quindi quella di somministrare l’esavalente con vaccinazioni contenti malattie già conseguite?

Le reazioni della politica alla bocciatura dell’emendamento

I primi che si sono occupati del problema sono stati i Cinquestelle, che hanno chiesto una relazione tecnica alla ragioneria di Stato riguardo la possibilità di introdurre vaccini monocompetenti. Tutto ciò è stato espresso in Aula dalla senatrice M5S, Paola Taverna.

In pratica i Cinquestelle hanno chiesto la possibilità di somministrare i vaccini singoli a chi è già immune da altre malattie. La questione, insomma, torna ad essere di tipo finanziario. Adesso la palla passa nelle mani della Ragioneria, che dovrà decidere se i soggetti da vaccinare saranno costretti o meno a subire vaccinazioni per malattie per le quali si è immuni.

Vi terremo costantemente aggiornati sulla situazione su questo portale.