Vaccini obbligatori scuola: come cambia l’iscrizione degli studenti fino a 16 anni

Dall’anno scolastico 2017-18 cambiano le modalità di iscrizione degli alunni e degli studenti fino a 16 anni. Ecco tutto quello che c’è da sapere e le novità.

Vaccini obbligatori scuola? Dopo aver parlato di quelli relativi agli insegnanti, oggi faremo il punto della situazione su quelli obbligatori per gli studenti. Lo saranno per effetto del decreto sull’obbligo vaccinale approvato in questi giorni in Parlamento. Cambiano, quindi, gli adempimenti per i genitori che devono iscrivere i propri figli a scuola. Queste novità riguardano gli studenti con 16 anni compiuti.

Cosa devono fare i dirigenti scolastici?

Da una parte, per i dirigenti scolastici, c’è l’obbligo di verificare se gli studenti abbiano effettuato tutte le vaccinazioni obbligatorie. Dall’altra i genitori saranno chiamati a fare la propria parte, ma di questo parleremo più avanti. I presidi, dicevamo, al momento dell’iscrizione devono richiedere tutta la documentazione che riguarda le vaccinazioni dell’alunno, ovvero:

  • l’effettuazione delle vaccinazioni;
  • l’omissione o il differimento della somministrazione del vaccino;
  • l’esonero (eventuale) per intervenuta immunizzazione per malattia naturale;
  • copia della prenotazione dell’appuntamento vaccinale presso l’asl di competenza.

Ci sono poi quei casi di minori non vaccinabili per problemi di salute. Questi verranno inseriti in classi nelle quali ci saranno solo studenti vaccinati o immunizzati naturalmente. I dirigenti scolastici, comunque, devono comunicare all’asl (entro il 31 ottobre di ogni anno) in quali classi sono presenti più di due alunni non vaccinati.

Vaccini obbligatori scuola: cosa devono fare i genitori degli studenti fino a 16 anni?

Passiamo, ora, ai genitori, che possono anche autocertificare l’avvenuta vaccinazione del figlio e portare più avanti la copia del libretto sanitario. Per iscrivere il proprio figlio a scuola, comunque, i genitori possono intanto presentare alla asl la richiesta di vaccinazione, in attesa che la stessa asl provveda a eseguire la vaccinazione entro la fine del prossimo anno scolastico.

Ricordiamo, comunque, che tutte le vaccinazioni sono gratuite anche nel caso in cui llo studente debba recuperare somministrazioni che non sono state effettuate quando era piccolo.

Quando bisogna presentare la documentazione per l’avvenuta vaccinazione?

I genitori che intendono iscrivere i propri figli alla scuola dell’obbligo dovranno presentare la documentazione o l’autocertificazione per avvenuta vaccinazione entro il 31 ottobre 2017. Per i genitori di bimbi che andranno al nido, invece, la scadenza è fissata per il 10 settembre 2017.

vaccini obbligatori scuola
La scuola primaria

Altro termine di scadenza da tenere a mente nell’ambito dei vaccini obbligatori scuola, è quello del 10 marzo 2018, giorno entro il quale dovrà essere presentata la documentazione comprovante l’avvenuta vaccinazione (nel caso in cui sia stata precedentemente presentata l’autocertificazione).

Cari genitori, non temete, perché dall’anno scolastico 2019-20 le cose si semplificheranno, dato che comunque gli istituti dialogheranno direttamente con le asl di competenza per verificare le vaccinazioni dei propri studenti.