Barcellona-Juventus in chiaro su Canale 5: probabili formazioni, statistiche, diffidati

Barcellona-Juventus in chiaro su Canale 5: una statistica Uefa sorride ai bianconeri, dato che ogni 7 anni un’italiana arriva in finale di Champions.

Champions League 2016-17, stasera alle 20:45 è in programma l’attesissima partita di ritorno fra Barcellona e Juventus, match che assieme a Monaco-Dortmund chiuderà definitivamente questi quarti di finale, permettendo ad altre due squadre (oltre ad Atlético e Real Madrid) di passare il turno e approdare alle semifinali.

All’andata, a Torino, i bianconeri sono riusciti a surclassare i più blasonati blaugrana con un rotondo 3-0 che ha mostrato una netta differenza tecnico-tattica fra queste due squadre. La Juve ha corso molto di più (le statistiche parlano di quasi 10 chilometri percorsi in più dai bianconeri rispetto ai giocatori del Barcellona), ma non sarà comunque facile difendere il vantaggio al Camp Nou, dove i catalani sono chiamati a vincere almeno 4-0 per approdare in semifinale. Le statistiche, fra l’altro, parlano di un Barcellona reduce da 15 vittorie interne consecutive in Europa, un dato che non deve far abbassare la guardia ai ragazzi di Massimiliano Allegri.

Barcellona-Juventus in chiaro su Canale 5

Come accaduto in occasione del match di andata, Mediaset ha deciso di trasmettere anche la partita di ritorno su Canale 5, in chiaro per tutti. Il match comincerà alle 20:45 e per chi volesse vederlo in alta definizione, non deve far altro che selezionare il canale 505 sul telecomando (Canale 5 HD). Chi, invece, si trovasse fuori casa e avesse bisogno di vedere l’incontro su un altro disposiztivo connesso a internet che non sia il televisore, sul sito ufficiale di Mediaset Live sarà possibile assistere in diretta streaming al calcio d’inizio della super sfida.

Le probabili formazioni di Barcellona Juventus: Dybala gioca, Mascherano pure

Quello che molti tifosi juventini si stanno chiedendo è se Dybala sarà della partita: la Joja ha preso una botta alla caviglia da parte di Muntari in occasione del match di campionato contro il Pescara, sabato pomeriggio. Allegri e in generale tutto lo staff bianconero sembrano molto fiduciosi sull’eventualità che Dybala possa giocare dall’inizio al Camp Nou. Al ragazzo è stato subito applicato un tutore super tecnologico chiamato Game Ready, che si è rivelato molto utile per sfiammare l’articolazione della caviglia e l’argentino si è regolarmente allenato nella rifinitura di ieri svolgendo tutto il lavoro assieme al gruppo.

Il tecnico bianconero, quindi, non dovrebbe cambiare né modulo, né squadra contro Messi e compagni. Stasera dovrebbero giocare gli stessi che hanno battuto il Barça allo Stadium, ovvero:

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic, Higuain.

Dall’altra parte Luis Enrique (che ha affermato di voler mandare in campo 8 attaccanti contro i bianconeri) può sorridere perché Mascherano, uscito acciaccato dal match di Torino, è di nuovo arruolabile anche per la partita di ritorno. Dovrebbe giocare dall’inizio anche Busquets, che all’andata era squalificato, mentre Jordi Alba dovrebbe prendere il posto di Mathieu, che non ha saputo contenere la verve offensiva di Cuadrado una settimana fa a Torino. In infermeria ci sono ancora i lungodegenti Rafinha e Vidal, che sono gravemente infortunati, mentre Neymar torna titolare dopo la squalifica in campionato che gli ha fatto saltare il match con la Real Sociedad. Luis Enrique cambierà modulo, affidandosi ad un 3-4-3 molto più offensivo, stavolta.

Barcellona (3-4-3): ter Stegen; Mascherano, Pique, Umtiti; Sergi Roberto, Rakitic, Busquets, Iniesta; Neymar, Suarez, Messi.

Juventus vincitrice della Champions 2017: una statistica lo conferma

Non ce ne vogliano i tifosi bianconeri più scaramantici, ma c’è un dato che l’Uefa ha ricordato a tutti gli sportivi riguardante la vittoria in Champions League delle squadre italiane. Ebbene, si tratta di un avvenimento che accade ogni sette anni, perché se andiamo a ritroso nel tempo, possiamo facilmente ricordare che l’Inter di Mourinho ha alzato la Champions (in finale contro il Bayern Monaco a Madrid, 2-0) nella stagione 2009/10. Prima ancora era stato il Milan di Ancelotti ad avere la meglio proprio sulla Juventus di Lippi, nella finale persa ai rigori dai bianconeri nella stagione 2002/03. Tornando agli anni Novanta, sette anni prima del successo dei rossoneri, c’era stato l’ultimo della Juve, ovvero la finale di Roma contro l’Ajax nella stagione 1995/96, mentre nel 1988/89 era stato ancora il Milan ad alzare la Coppa dei Campioni, con i rossoneri che sconfissero in finale lo Steaua Bucarest.

Una statistica, insomma, che sorride alla Juventus, sempre più determinata ad arrivare alla finale di Cardiff del prossimo 3 giugno 2017.