Consigli asta fantacalcio: cosa portare con voi e come gestire il budget

L’asta del fantacalcio è il momento forse più importante per costruire una rosa competitiva. Ecco le regole e i trucchi da seguire per puntare a vincere e contenere i costi.

Consigli asta fantacalcio? Il gran giorno sta per arrivare, il calciomercato è in via di chiusura e siete riusciti a mettere insieme qualche amico per giocare al fantacalcio 2017-18. Quello che forse non sapete, prima di fare l’asta, è che ci dovete arrivare preparati. Nel senso che ci sono regole ben precise da seguire prima del gran giorno. In questo articolo vi diremo cosa portarvi dietro il giorno dell’asta, come dividere il budget con le percentuali e costruire la vostra rosa ideale. Ci sono app in grado di aiutarvi a tenere d’occhio statistiche, quotazioni e notizie di calciomercato: scaricatele perché ricche di consigli asta fantacalcio.

Cosa portare con voi il giorno dell’asta

Arrivare preparati alla consueta asta del fantacalcio è forse la cosa più importante da tenere a mente in questi giorni. Che voi giochiate leghe con 6, 8 o 10 squadre non importa. Quel giorno dovrete essere preparati e vi conviene ricordare che senza una strategia non si va da nessuna parte, al fantacalcio. Ovviamente più siete numerosi, più i prezzi dei giocatori salgono. La cosa positiva, però, è che ci siamo qui noi a ricordarvi cosa portare fisicamente con voi il giorno dell’asta. Poi passeremo ai calciatori veri e propri.

Innanzitutto vi conviene cominciare a scrivere una lista di nomi sul vostro smartphone o su un pezzo di carta, che porterete con voi il giorno dell’asta. Questo è importantissimo dato che comunque non potete presentarvi davanti agli altri senza avere qualche appunto sui giocatori da prendere. Il consiglio spassionato è di non preoccuparvi degli altri: niente appunti per i vostri avversari, niente penne per loro. Pensate solo a voi stessi perché quel giorno non siete amici di nessuno e aiutare un avversario più equivalere ad avvantaggiare gli altri.

consigli asta fantacalcio
I consigli per l’asta del fantacalcio

Non dimenticatevi del listone

Se preferite, portatevi un computer dopo aver scritto su Excel la lista dei giocatori da prendere. E arrivate puntuali, soprattutto. Arrivare per ultimi, infatti, vi impedirà di prendere i posti migliori e sarete magari costretti a sedervi su uno sgabello in posizione scomoda e lontana da tutti gli altri. Chi ben comincia è a metà dell’opera.

Ultima e non ultima cosa da portare con voi il giorno dell’asta è la lista dei giocatori con relativi ruoli e quotazioni. Se giocate con il listone Gazzetta acquistate la Gazza venerdì 1 settembre. Occhio, perché non tutti i giocatori hanno gli stessi ruoli fra Gazzetta e Fantagazzetta, quindi preparatevi per tempo anche su questo punto. Se giocate con le leghe Fantagazzetta dovete scaricare la lista dal sito ufficiale, che è ben diversa da quella della Gazzetta dello Sport.

Consigli asta fantacalcio: come dividere il budget?

Altro punto fondamentale per evitare di arrivare impreparati il giorno dell’asta è la divisione del budget. Che voi giochiate con 300, 500 o 1000 crediti non ha importanza. Per evitare di farvi scervellare vi scriverò le varie percentuali che compongono i vari reparti della vostra rosa. Uno dei migliori esperti che potete trovare su Youtube si chiama FANTACALCIO Jam ed è proprio dai suoi video che ho preso spunto per costruire la mia rosa perfetta. O meglio, equilibrata. A proposito, scegliete il modulo prima di iniziare. Vi aiuterà a non spendere troppo per acquistare troppi difensori titolari. Il mio preferito è il 3-4-3.

Come gestire il proprio budget in percentuale

  • Se siete tipi da “capocannoniere” e spendereste tutti i vostri fantamilioni per prendere Icardi (ad esempio), quest’anno, la percentuale giusta da assegnare all’attacco è il 70% dei crediti (700 crediti per chi gioca con 1000 crediti totali). In questo modo avrete la possibilità di prenderne uno con il 40% del budget, un altro buon attaccante con il 15% del budget, altri due che magari arrivano in doppia cifra a 7,5% l’uno e altri due attaccanti a 1.
  • Passiamo al centrocampo, sul quale dovrete investire il 20% del vostro budget, ovvero 200 crediti se giocate con il budget totale 1000. Potete optare per un centrocampista che vi costi massimo il 10% (100 crediti), prenderne altri tre con il 2,5% del budget (25 crediti), un altro con l’1,5%, e altri tre centrocampisti a 1.
  • Per la difesa dovrete invece spendere massimo il 10% del budget, con un difensore top che costi il 3%, un altro semi-top che costi l’1,5%, altri due all’1% (10 crediti) ed altri quattro difensori a 1. Per il portiere vi dovrete accontentare di un estremo difensore di squadre medio-piccole, dato che comunque potete utilizzare solo l’1% del budget per accaparrarvelo (12 crediti per tre portieri se giocate a 1000).

Il tutto è spiegato benissimo in questo video, con i consigli asta fantacalcio di FANTACALCIO Jam:

Consigli asta fantacalcio: quali giocatori prendere per costruire una squadra equilibrata

Se invece siete tipi più equilibrati, che non puntano cioè ad avere solo Icardi e tutti attaccanti a 1, potete investire qualcosina in più su centrocampo e attacco. Cosa significa? Che rispetto alle percentuali che vi abbiamo elencato sopra, potete abbassare leggermente la cifra (67% più o meno) destinata all’attacco, il 20% darlo al centrocampo, il 10% alla difesa e il 3% per i portieri. In questo modo vi potete prendere un attaccante top (tipo Belotti o Higuain) e affiancargli un Insigne, magari. Se volete prendere Mertens, vale forse lo stesso discorso fatto per Icardi, idem Dybala. Meno costosi, ma da prendere insieme, potrebbero essere Kalinic e Cutrone, mentre André Silva è da evitare perché rischia di vedere poco il campo quest’anno. E ricordatevi che il campionato italiano non è quello portoghese, motivo per cui Silva faticherà tantissimo a fare quello che ha fatto al Porto.