Juventus-Lazio diretta TV e streaming finale Coppa Italia: ultime notizie, probabili formazioni. Mandzukic gioca?

Juventus-Lazio è la finale di Coppa Italia 2016-17 e si gioca questa sera alle 21 allo Stadio Olimpico di Roma. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle condizioni di Mandzukic e le probabili formazioni.

Il gran giorno di Juventus-Lazio è finalmente arrivato. Le due squadre sono riuscite a raggiungere l’ultimo atto della Tim Cup di quest’anno e sono pronte a darsi battaglia all’Olimpico di Roma per aggiudicarsi il secondo trofeo per importanza del nostro Paese dopo lo scudetto.

L’incontro fra bianconeri e biancocelesti era stato programmato per venerdì 2 giugno 2017, ma è stato anticipato a stasera, mercoledì 17 maggio, dato che la Juventus di Massimiliano Allegri giocherà la finale di Champions League sabato 3 giugno a Cardiff.

La festa dei giocatori della Juve per la finale di Champions

Considerato, infatti, che la finale di Champions non si può spostare, è stata la Lega Calcio a dover anticipare il match ad un’altra data ed era stato già deciso che se la Juve fosse arrivata in finale di Champions League, allora la finale di Coppa Italia sarebbe stata anticipata a stasera, mercoledì 17 maggio alle 21:00, sempre nella cornice dello Stadio Olimpico di Roma.

I tifosi di entrambe le squadre, quindi, ora hanno la certezza della data e dell’orario del calcio d’inizio di Juve-Lazio, ultimo atto dell’edizione 2016-17 della Tim Cup. Chi aveva già acquistato il proprio biglietto dello stadio per il 2 giugno, non dovrà far altro che recarsi nel posto che gli era stato assegnato, che sarà valido anche stasera.

La diretta TV e streaming della finale di Coppa Italia fra Juventus e Lazio

Diciamo subito che coloro che vorranno vedere in tv la finale di Coppa Italia fra Juventus e Lazio, non dovranno far altro che sintonizzarsi su Rai Uno questa sera alle ore 21. hi, invece, vorrà seguirla in diretta streaming perché magari non si trova a casa, il link da cliccare al momento del calcio d’inizio è questo, ovvero Rai Uno in streaming live.

Juve-Lazio stasera 17 maggio 2017 allo Stadio Olimpico

La Juventus è rimasta a Roma (Hotel Parco dei Principi nel quartiere Parioli) in questi giorni, dato che domenica sera i bianconeri hanno perso 3-1 contro la Roma di Totti all’Olimpico e hanno così rimandato la festa scudetto. Se la Juve dovesse battere il Crotone in casa, domenica alle 15, vincerà matematicamente il sesto titolo consecutivo.

La squadra bianconera, però, è concentrata solo ed esclusivamente sull’incontro con la Lazio nella finale di Tim Cup. La Lazio, da parte sua, può contare su un giorno di riposo in più rispetto ai bianconeri, considerato che i biancocelesti sono scesi in campo nell’anticipo di sabato alle 18 contro la Fiorentina e hanno perso 3-2 facendo riposare tutti i big, da Immobile a Biglia. Un elemento non da poco, insomma, per quella che rappresenta la partita della stagione per i ragazzi di Simone Inzaghi, desiderosi di alzare un trofeo come la Coppa Italia al termine di un campionato brillante.

Ricordiamo, comunque, che la Lazio è già sicura di un posto nella prossima Europa League, dato che comunque ha raggiunto il quarto posto in classifica. Se dovesse vincere non cambierebbe quindi nulla in chiave coppe europee. Se dovesse vincere la Juve, già certa di andare in Champions l’anno prossimo, il discorso non cambierebbe. In classifica, quindi, sarà anche la sesta (attualmente il Milan) a giocarsi i preliminari di Europa League.

Le probabili formazioni di Juventus-Lazio

A destare preoccupazione, in casa Juve, sono le condizioni di Mario Mandzukic e di Paulo Dybala, anche se quest’ultimo difficilmente non sarà della partita. Allegri, ieri in conferenza stampa ha dichiarato che sta gestendo il minutaggio di Dybala in queste ultime partite, dato che l’argentino aveva preso una botta in Champions. Il fatto che contro la Roma sia comunque entrato, però, spinge a credere che Dybala questa sera sarà titolare e cercherà in tutti i modi di portare alla sua squadra il primo trofeo della stagione.

Discorso diverso per Mario Mandzukic. Il croato, infatti, ha preso una dura botta alla schiena in occasione dell’ultimo turno di campionato con la Roma e la sua presenza è in forte dubbio per l’incontro di questa sera. Allegri ha detto che se non sarà al top non lo farà giocare e magari inserirà Alex Sandro al suo posto affidandosi di nuovo ad Asamoah come terzino sinistro.

Ricordiamo, poi, che mancherà anche Sami Khedira per infortunio, oltre a Pjanic perché squalificato. Le condizioni di Mandzukic, comunque, verranno valutate fino all’ultimo minuto. In un comunicato la società bianconera ha fatto sapere che il croato ha subito un forte trauma contusivo nella regione lombo-sacrale della schiena e potrebbe non recuperare per l’importante finale di Coppa Italia con la Lazio.

In questo momento la Juventus sta svolgendo la rifinitura sui campi dell’Acquacetosa. Ai giocatori della prima squadra si sono aggiunti i primavera Kean e Leris, che hanno svolto lavoro atletico e tecnico con tutti gli altri.

Qui Lazio

Dall’altra parte a preoccupare Inzaghi sono le condizioni di Parolo e Lukaku. Il tecnico biancoceleste ha avuto tutti a disposizione nell’allenamento della vigilia a Formello, ad eccezione del centrocampista azzurro e il terzino belga. Inzaghi, comunque, ha deciso di affidarsi anche stavolta al già collaudato 3-5-2 che gli permette di avere una Lazio più coperta contro il miglior organico della Serie A.

In difesa giocheranno de Vrij (pienamente recuperato) assieme a Wallace e Hoedt. Sugli esterni sono sicuri di una maglia Basta e Lulic, Biglia e Milinkovic-Savic in regia con Murgia (se Parolo non ce la dovesse fare), mentre in attacco rientrerà Ciro Immobile dal primo minuto accanto a Keita. Ecco gli schieramenti:

Juventus (3-4-2-1): Neto, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Marchisio, Rincon, Dani Alves, Dybala, Mandzukic, Higuain.

Allenatore: Massimiliano Allegri.

Lazio (3-5-2): Strakosha, Hoedt, de Vrij, Wallace, Basta, Milinkovic-Savic, Biglia, Parolo, Lulic, Immobile, Keita.

Allenatore: Simone Inzaghi.