Roma-Juventus, streaming e diretta TV: dove vedere oggi? Ultime di formazione e pronostico

Roma-Juve, info streaming e diretta TV: stasera si decide il campionato di Serie A, ecco dove vedere il posticipo tra Roma e Juventus.

Roma-Juventus: oggi, domenica 14 maggio, si gioca quella che potrebbe essere la partita decisiva per il campionato di Serie A. In caso di pareggio o vittoria, infatti, la Juventus sarà Campione d’Italia per la 6° volta consecutiva, mentre con una vittoria la Roma potrebbe riaprire, seppur minimamente, il campionato.

La Roma comunque deve assolutamente vincere se non vuole essere scavalcata in classifica dal Napoli, oggi vittorioso per 5-0 sul campo del Torino.

I tifosi e gli appassionati di calcio potranno vedere Roma-Juventus in diretta TV che in streaming. In questo articolo vi spiegheremo tutto quello che c’è da sapere su Roma-Juventus, dalle curiosità, alle ultime sulle formazioni fino a dove vederlo in TV.

Roma-Juventus: bianconeri vicini al 6° scudetto consecutivo

Ormai mancano solo poche ore al big match Roma-Juventus dove la seconda in classifica ospita la capolista in un match molto sentito, soprattutto in casa giallorossa. Nel match d’andata allo Juventus Stadium di Torino finì 1-0 per la Juve grazie alla prodezza di Gonzalo Higuain; ora i giallorossi hanno sete di rivincita anche per evitare di vedere festeggiare i juventini nel proprio stadio.

La Juventus viene dal passaggio del turno in Champions con il morale a mille ma di fronte troverà una squadra che vuole difendere con i denti il 2° posto che vale l’accesso diretto ai gironi di Champions.

Szczesny contro Buffon, Salah contro Dybala, Manolas contro Bonucci; questo e molto altro è Roma-Juventus, partita che ricordiamo si può vedere non solo in TV, ma anche in streaming come vi spiegheremo di seguito nel dettaglio. Un altro aspetto interessante è quello legato a Pjanic, con il bosniaco che per la prima volta torna all’Olimpico dopo l’addio alla Roma, dove ritrova molti amici che però per 90 minuti saranno acerrimi rivali.

Un match ball aspetta la squadra di mister Allegri in questo Roma-Juventus; con un pareggio, infatti, la Juventus sarebbe campione d’Italia a prescindere del risultato del Napoli.

In caso di sconfitta invece dovrebbe aspettare almeno il match casalingo col Crotone, squadra che con il coltello tra i denti sta cercando una disperata salvezza.

Roma-Juventus: data, orari e come vederla in TV

Il fischio di inizio come per ogni big match che si rispetti è all’orario classico delle 20.45. I tifosi sono abbastanza infuriati per i biglietti parecchio costosi ma nonostante questo ci si aspetta un bel colpo d’occhio per uno degli ultimi match di Francesco Totti con maglia giallorossa. Per Totti sarà  l’ultima grande sfida contro il suo amico Gianluigi Buffon, sempre se Spalletti  gli lascerà uno spezzone di partita.

Come al solito la partita sarà visibile su Sky sui canali Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD  o in streaming da PC, tablet e smartphone con Sky Go.

Per gli abbonati alla pay TV di Mediaset c’è Premium Sport ( telecronaca di Sandro Piccinini e commento tecnico di Aldo Serena ma anche con  la telecronaca del tifoso  Carlo Zampa per la Roma e Antonio Paolino per la Juventus) o in streaming con Premium Play .

Roma-Juventus: probabili formazioni

La Juventus fa le prove generali per la finale di Coppa Italia che si disputerà mercoledì prossimo, 17 maggio 2017, nello stesso stadio ma contro l’altra squadra della capitale, la Lazio.

Visto la vicinanza con la finale la Juventus dovrebbe fare turnover facendo riposare i difensori Chiellini, Dani Alves e Alex Sandro ma è costretta a rinunciare anche agli infortunati Khedira e Marchisio. Ultime di formazione in casa Juventus: sembra che Allegri sia orientato a schierare un 4-3-3, con Sturaro e Lemina a dare supporto a Pjanic. In panchina Dybala, davanti Mandzukic, Higuain e Cuadrado.

Spalletti invece è costretto a  rinunciare al suo bomber Edin Dzeko infortunato e ha anche Naingollan acciaccato; probabilmente si affiderà alla difesa a 3 e al falso nueve Salah. Vista la squalifica di Strootman rimediata al derby la cerniera di centrocampo saranno De Rossi e Paredes.

Di seguito le probabili formazioni:

  • Roma (3-4-2-1) : Szczesny, Rudiger,  Fazio, Manolas, Emerson, De Rossi, Paredes, Bruno Peres, Naingollan, El Shaarawy, Salah;
  • Juventus (4-3-3): Buffon, Lichtsteiner, Benatia, Bonucci, Asamoah, Lemina, Pjanic, Sturaro, Cuadrado, Mandzukic, Higuain.

Roma-Juventus, pronostico: quote SNAI

Chi vincerà tra Roma e Juventus? Per scoprirlo diamo uno sguardo ai pronostici Snai. I bookmakers danno leggermente favoriti i padroni di casa (2.55) mentre gli ospiti sono quotati 2.75, il pareggio è pagato più di 3 volte la quota (3.40).

Roma-Juventus si preannuncia una partita con molti gol, poiché l’Over è dato ad 1.73 rispetto all’Under pagato a 2.00.

Roma-Juventus: precedenti

Juventus e Roma sono due tra la squadre più forti e celebri del calcio italiano.

Le sfide tra le due formazioni offrono sempre grande spettacolo dentro e fuori dal campo, vista l’ormai proverbiale rivalità tra le tifoserie.

Sono due squadre che hanno fatto la storia della nostra Serie A e rappresentano due città meravigliose: Torino e Roma, l’antica e la nuova capitale d’Italia. Roma e Juventus hanno sempre fatto scintille dentro il campo, con i grandi calciatori che negli anni hanno contraddistinto l’identità delle due squadre.

Negli ultimi vent’anni i condottieri e capitani sono stati Francesco Totti e Alessandro Del Piero, due immensi campioni che, oltre a lottare e sudare per maglie diverse nelle squadre di club, hanno portato insieme la nazionale italiana alla vittoria dei Campionati Mondiali in Germania nel 2006.

Tra i precedenti degli ultimi anni ricordiamo la vittoria dei bianconeri allo Juventus Stadium per 4-0 nell’aprile del 2012, con le reti dei centrocampisti Vidal (due gol), Pirlo e Marchisio che ha aperto la strada per la vittoria del primo scudetto di Antonio Conte, allenatore ed ex capitano della squadra di Torino.

La spettacolare vittoria per 2-0 della Roma del 30 agosto 2015, che segna anche un record negativo per la Juve (due sconfitte nelle prime due giornate di Serie A: non era mai accaduto), porta la firma di Miralem Pjanic e Edin Dzeko e fa esplodere di gioia lo Stadio Olimpico.