Netflix cerca traduttori per le serie tv, compenso di 500 dollari a puntata: come candidarsi

Netflix è in cerca di traduttori per le proprie serie tv e il compenso è di 500 dollari a puntata: ecco come candidarsi alla piattaforma Hermes.

Netflix è pronto a investire sui traduttori per i sottotitoli delle proprie serie tv. La piattaforma streaming che sta dando del filo da torcere a Sky e Premium ha intenzione di arruolare nuovi traduttori e il compenso si preannuncia pazzesco, dato che si parla di circa 12 dollari al minuto (500 a puntata più o meno).

Come candidarsi al progetto Hermes

Non c’è dubbio che la conoscenza della lingua inglese (minimo) e di altre lingue come francese, spagnolo e tedesco possa aprire numerose porte a tutti coloro che auspicano a lavorare come traduttori per una delle aziende di maggiore successo del panorama televisivo contemporaneo.

Ebbene, Netflix ha appena lanciato Hermes, una particolare piattaforma nella quale si reclutano i migliori traduttori per le serie tv. Inizialmente le traduzioni saranno solo dall’inglese all’italiano, un gioco da ragazzi dunque per tutti coloro che hanno studiato lingue o che comunque conoscono bene l’inglese e vogliono mettersi in gioco abbinando il lavoro alla passione per le serie tv.

A questo punto è bene sapere che per candidarsi ad Hermes è sufficiente andare sul sito ufficiale della piattaforma (https://tests.hermes.nflx.io), registrarsi e iniziare i test di traduzione.

 

In un primo momento Netflix vaglierà la conoscenza della lingua inglese facendovi tradurre in italiano le espressioni idiomatiche anglofone. Non solo, perché si dovrà dimostrare di elaborare anche sottotitoli accettabili dal punto di vista tecnico. La candidatura consisterà pure nel tradurre due filmati entro un’ora e mezza e Netflix valuterà la prova con un punteggio che non potrà essere inferiore ad 80/100.

Il compenso per ogni singola puntata

È chiaro che si tratta di una selezione ardua e che solo coloro che si dimostreranno davvero preparati nell’inglese scritto e orale potranno avere una qualche minima possibilità di essere assunti dalla piattaforma streaming più famosa del momento. Il bello è che in queste selezioni non servirà avere esperienze pregresse o curriculum lunghissimi, sarà sufficiente dimostrare la propria padronanza dell’inglese direttamente sul campo. Anche perché (e questa è una gran notizia) chi verrà assunto lavorerà comodamente da casa davanti al computer, un motivo in più per provarci e dare il massimo.

 

Per quanto riguarda lo stipendio, Netflix ha intenzione di pagare ad ogni traduttore circa 12 dollari al minuto, che equivalgono a circa 500 verdoni per ogni singola puntata di una serie tv. Se i candidati che parteciperanno alle selezioni riusciranno ad entrare a far parte della community di Hermes, saranno a tutti gli effetti dei dipendenti di Netflix, una realtà che difficilmente vi lascerà senza lavoro anche negli anni a venire, considerata l’espansione che la piattaforma sta avendo praticamente in tutto il mondo.