Sarahah: cos’è e come funziona l’app per mandare messaggi anonimi

Sarahah è la nuova applicazione del momento che permette di scambiare messaggi anonimi fra gli iscritti e recensire le persone. Ecco come funziona.

Sarahah è l’app dell’estate 2017. Nel caso non ve ne foste accorti, in questo periodo capita spesso di incrociare il logo di una busta da lettera bianca su fondo celeste, nelle bacheche Facebook e Twitter. Ebbene, si tratta di una nuova applicazione che permette agli utenti iscritti di scambiarsi messaggi in completo anonimato. Vediamo nel dettaglio come funziona, perché non è così intuitiva come si vuole far credere. Io, per esempio, ci ho messo un po’ a capire il suo meccanismo, ecco perché ho deciso di scrivere questo articolo in modo da dare ulteriori chiarificazioni agli utenti della rete.

sarahah
Un messaggio su Sarahah

Cos’è e come funziona Sarahah

Partiamo dal presupposto che Sarahah è stata sviluppata da un ragazzo saudita di 29 anni di nome Zain al-Abidin Tawfiq. Inizialmente il software era stato pensato per recensire i colleghi di lavoro e dare una panoramica ai capi. In seguito, però, Sarahah è diventata un vero e proprio portale nel quale gli utenti iscritti possono messaggiarsi in completo anonimato.

Dopo averla scaricata gratuitamente da Apple Store o Google Play, ci si deve registrare: è possibile farlo sia tramite il proprio indirizzo email, che attraverso il profilo Facebook. In pratica poi si possono creare link con delle frasi da condividere con chiunque. L’obiettivo è ricevere commenti anonimi riguardanti la propria persona.

Occhio, però, perché poi non è possibile rispondere ai commenti ma questi ultimi si possono solo salvare fra i preferiti. Una sorta di Tripadvisor delle persone.

Il funzionamento di Sarahah in un video tutorial

In pochi giorni l’applicazione è stata installata da più di 20 milioni di persone. Il problema di Sarahah, però, sarebbe legato al cyberbullismo: nonostante in arabo significhi “onestà”, non mancano persone che ci si registrano solo per insultare gli altri utenti. La cosa positiva, però, è che non c’è il rischio di “branco”, dato che comunque ognuno può mandare messaggi anonimi in solitaria e non si può coalizzare con gli altri utenti. Qui sotto vi proponiamo un breve video di Barbaroffa nel quale viene spiegato il corretto funzionamento di questa nuova applicazione che sta spopolando sul web.