Il Trono di Spade: perché il vero nome di Jon Snow è Aegon Targaryen?

Nel finale di Game of Thrones 7, Bran Stark rivela a Samwell che Jon è figlio di Lyanna Stark e di Rhaegar Targaryen. E che il suo vero nome è Aegon. Ma perché?

Aegon Targaryen è in realtà il vero nome di Jon Snow. La rivelazione ci è arrivata direttamente da Bran Stark, che nel finale della settima stagione di Game of Thrones ha rivelato a Samwell le vere origini di Jon Snow.

Aegon Targaryen
La visione di Bran sulle origini di Jon Snow

Dopo sette stagioni a chiamarlo Jon Snow, quindi, dovremo abituarci all’idea che il suo vero nome è Aegon Targaryen. Ma perché? Facciamo un passo indietro.

Perché il vero nome di Jon Snow è Aegon Targaryen?

Non è la prima volta che sentite questo nome, dite la verità. In realtà è abbastanza frequente il nome Aegon nella famiglia Targaryen. Come brillantemente spiegato dall’Independent, Aegon I Targaryen è stato il primo re di Westeros della casata. Era chiamato Aegon il Conquistatore, colui che era riuscito finalmente a unificare i Sette Regni. Così, anche molti suoi discendenti vennero chiamati Aegon Targaryen.

Torniamo a Jon: il Re del Nord prende il nome dal più potente dei Targaryen mai vissuto, quindi, ma c’è anche una connessione più familiare che spiega il vero motivo di questo nome.

Aegon Targaryen, infatti, fu anche il figlio di Rhaegar Targaryen ed Elia Martell, ovvero la donna che Rhaegar aveva sposato e dalla quale in seguito chiesto l’annullamento del matrimonio. Aegon fu brutalmente assassinato insieme a sua sorella Rhaenys e a sua madre Elia, appunto, da Ser Gregor Clegane, la Montagna, durante il Sacco di Approdo del Re.

Anche all’epoca la Montagna combatteva per i Lannister. Ecco perché prima di morire Oberyn continuava a ripetere a Ser Gregor di aver “stuprato” e “ucciso i suoi figli”. Si riferiva ai figli di Elia, Aegon e Rhaenys appunto.

Aegon Targaryen
La morte di Oberyn Martell

Perché Jon è il legittimo erede al Trono di Spade?

In base a quello che abbiamo detto, se Aegon fosse sopravvissuto, sarebbe salito al trono dopo Rhaegar (primogenito del Re Folle) e avrebbe governato con il nome di Aegon VI. Un titolo, questo, che Jon può ancora usare, se non continuasse a vedere sua zia Daenerys come sua regina.

Jon, quindi, è l’ottavo Aegon della famiglia Targaryen e possiamo tranquillamente riferirci a lui come Aegon VIII.

Aegon Targaryen
Jon Snow è Aegon Targaryen

C’è però un’altra ragione per la quale in realtà Jon si chiama Aegon. Nei libri Rhaegar era a dir poco ossessionato dalle profezie. Una in particolare diceva che Azor Ahai, il principe che fu promesso, sarebbe tornato per sconfiggere gli Estranei e che la sua nascita sarebbe avvenuta durante il passaggio di una cometa rossa. Nella notte in cui Aegon venne concepito, una cometa transitò effettivamente sopra i cieli di Approdo del Re. Questo fatto portò Rhaegar a credere che suo figlio dovesse essere il principe che fu promesso.

Come ha realizzato Bran durante il finale della settima stagione, quindi, la legittimità di Jon al Trono di Spade e la vera identità dei suoi genitori significano una sola cosa: che la Ribellione di Robert è stata costruita su un’enorme menzogna.

Essendo l’unico figlio maschio ancora in vita di Rhaegar Targaryen, perciò, Jon ha una pretesa più forte sul Trono di Spade rispetto a quella di Daenerys, nonostante lei sia di un ramo più elevato nell’albero genealogico della casata. Allo stesso modo, nemmeno Gendry (figlio bastardo di Robert Baratheon) sarebbe quindi il legittimo erede al Trono di Spade.