Il Trono di Spade: Tyrion Lannister è un Targaryen? Ecco le prove

Il Folletto è stato l’unico, assieme a Jon Snow, ad aver avuto un contatto positivo con i draghi di Daenerys. Che sia davvero per metà Targaryen?

Tyrion Lannister è uno dei personaggi più amati de Il Trono di Spade. Complice anche la bravura dell’attore che lo interpreta, Peter Dinklage, il Folletto giocherà un ruolo fondamentale nelle prossime puntate della serie e c’è da scommettere che non mancheranno sorprese relative alle sue origini.

tyrion lannister
L’incontro fra Jon Snow e Drogon

Dopo aver assistito all’incontro fra Jon Snow e Drogon, il drago che Daenerys utilizza più spesso per spazzare via i suoi nemici, i fan si chiedono chi possa essere la terza “testa” di drago citata nei libri di Martin. Dovete sapere, infatti, che solo tre persone (come recita anche il logo della Casa Targaryen, caratterizzato da un drago a tre teste) hanno il potere di controllare i draghi. Se escludiamo Daenerys e Jon (ormai è risaputo che è figlio di Lyanna Stark e di Rhaegar Targaryen), il principale indiziato a ricoprire questo ruolo sarebbe proprio il nano di Casa Lannister. Vediamo perché.

Tyrion Lannister è per metà Targaryen: ecco perché

Nonostante si sappia con certezza che la madre di Tyrion sia morta dandolo alla luce, poco si sa sulle origini del padre del Folletto. Ma come, non era Lord Tywin Lannister il padre di Cersei, Jaime e Tyrion? Evidentemente no, dato che il rapporto fra Tywin e Tyrion non è mai stato dei migliori, nemmeno prima che il Lord di Castel Granito venisse trafitto con una balestra proprio dal Folletto.

tyrion lannister
La morte di Tywin Lannister

In diverse occasioni, fra l’altro, Tywin si rivolge a Tyrion sottolineando il fatto che non l’ha mai considerato come suo figlio. È ovvio, quindi, che Lord Tywin sapesse la verità sulle origini del nano e che se la sia portata nella tomba. Anche perché nessun altro sembrerebbe considerare il fatto che Tyrion Lannister possa essere per metà Targaryen. Ma perché proprio un Targaryen? Ecco la spiegazione.

Tyrion a contatto con i draghi di Daenerys

Nella sesta stagione abbiamo visto Tyrion liberare i draghi di Daenerys dalle catene che li tenevano legati nei sotterranei di Meereen. In quell’occasione, però, i draghi non lo uccisero, nonostante fossero affamati e, anzi, sembrarono riconoscere un qualcosa di fortemente familiare in Tyrion. Una scena, questa, che fa pensare ad una sola cosa: Tyrion è per metà un Targaryen e i draghi sanno riconoscere subito chi è “amico” e chi no.

Da questo presupposto possiamo quindi dedurre che la madre di Tyrion fosse effettivamente Joanna, ma che il padre non fu Tywin. Ecco spiegato l’odio che il patrigno nutriva nei suoi confronti, lo stesso che Cersei (ma non Jaime) ha sempre dimostrato verso il Folletto. C’è da capire, a questo punto, chi sia il padre naturale di Tyrion Lannister. Il nano sarà in grado di cavalcare uno dei draghi di Daenerys nelle prossime puntate? Come si dice in questi casi, “lo scopriremo solo vivendo”.